Mercoledì, 22 Settembre 2021
Economia Altamura

L'Amuchina è barese: la brevettò un ingegnere di Altamura

Come riporta l'Adnkronos, il brevetto dell'Amuchina - che risale al 1923 - porta la firma di un ingegnere di Altamura. Si chiamava Oronzio De Nora ed era un ingegnere elettrotecnico e genio delle applicazioni della chimica nell'industria

Amuchina, foto produzione riservata

Prezzi alle stelle e caccia all'Amuchina. L'emergenza sanitaria Covid-19/Coronavirus ha avuto tra i suoi effetti la corsa all'acquisto e alla ricerca, talvolta spasmodica, del disifettante più famoso in Italia.

Come riporta l'Adnkronos, il brevetto dell'Amuchina - che risale al 1923 - porta la firma di un ingegnere di Altamura. Si chiamava Oronzio De Nora ed era un ingegnere elettrotecnico e genio delle applicazioni della chimica nell'industria. Morto all'età di 96 anni e figlio di un ingegnere civile, De Nora si trasferì a Milano dove fondò un'industria, oggi multinazionale, che produce elettrodi.

Laureato al Politecnico di Milano con una tesi sull'elettrolisi dei cloruri alcalini, tra tante intuizioni ebbre anche quella che portò all'invenzione di un potente antibatterico, l'ipoclorito di sodio diluito in acqua, poi ribattezzato come Amuchina.

Dopo aver venduto il brevetto, nel 1924 fondò una ditta di realizzazione di impianti per la produzione di cloro e soda caustica.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Amuchina è barese: la brevettò un ingegnere di Altamura

BariToday è in caricamento