Economia

Bridgestone verso nuovi tagli, lavoratori pronti allo sciopero

Domani nuova mobilitazione degli operai: l'azienda sembra determinata a raggiungere gli obiettivi contenuti nell'accordo siglato nel 2013, applicando riduzioni di personale e di salari

Uno sciopero di quattro ore per turno e tre assemblee di fabbrica alle quali potranno partecipare tutti gli operai in cassa integrazione. Nello stabilimento Bridgestone di Modugno prosegue lo stato di agitazione dei lavoratori. Una nuova mobilitazione, convocata daè prevista per domani, 7 luglio. Al centro della protesta c'è la volontà, da parte dell'azienda, di attuare ulteriori riduzioni di personale e di salario, per raggiungere gli obiettivi fissati nell'accordo siglato nel settembre 2013, che permise di scongiurare la chiusura dello stabilimento.

GLI OBIETTIVI DELL'AZIENDA - Stando a quanto pianificato, però, entro il 31 dicembre 2015 196 lavoratori dovranno essere collocati in mobilità. A questo proposito, nelle scorse settimane i sindacati hanno espresso forti dubbi sulla sostenibilità produttiva del progetto, che prevedrebbe la produzione di "3,5 milioni di pneumatici con soli 360 lavoratori diretti". Oltre a ciò, l'azienda punterebbe anche alla riduzione degli stipendi: una condizione inaccettabile, per i sindacati, anche perchè, spiegano in una nota, "oltre il 40% degli obiettivi del taglio salariale andrebbero raggiunti attraverso trattative individuali, il cui esito è del tutto imprevedibile e soprattutto fuori dalle competenze degli attori sottoscrittori dell'accordo (OO.SS. e istituzioni)".

DIALOGO BLOCCATO E SCIOPERO - Nelle scorse settimane, i rappresentanti dei lavoratori hanno chiesto alla direzione aziendale di cercare "un percorso alternativo" che garantisca il rispetto degli obiettivi previsti nell'accordo evitando però i tagli. L'azienda, tuttavia, non avrebbe mostrato aperture al dialogo, e sembrerebbe piuttosto intenzionata a procedere secondo quanto annunciato. Di qui la decisione di proclamare una nuova mobilitazione: dopo lo sciopero dello scorso 2 luglio, gli operai incroceranno nuovamente le braccia domani, 7 luglio, e il prossimo 15 luglio.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bridgestone verso nuovi tagli, lavoratori pronti allo sciopero

BariToday è in caricamento