rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Economia Bitritto

Brsi Bitritto, l'azienda diserta il tavolo di confronto con la Regione. Emiliano: "Crisi non si risolve trasferendo i lavoratori in altra regione"

L'intervento del governatore sulla vertenza che riguarda 98 persone, a cui è stato imposto il trasferimento a Catania. "Venga tenuto il personale in smart working, si ricorra alla protezione possibile degli ammortizzatori sociali" spiega

“Sono sorpreso e profondamente deluso per la decisione di BRSI di disertare l'odierno tavolo di confronto presso la Regione Puglia. La crisi non si risolve scappando dalla Puglia e dalle responsabilità di impresa né spostando a Catania 98 lavoratori pugliesi". Parola di Michele Emiliano, intervenuto sul tema della vertenza della Brsi di Bitritto e sull'obbligo di trasferimento per il personale impiegato nella struttura del Barese. 

Per il governatore bisogna ricercare "le condizioni di sostenibilità perché le attività rimangano incardinate in Puglia, consolidando gli attuali livelli occupazionali". Ha poi invitato l'azienda a rivedere le proprie posizioni, a cogliere la disponibilità che ancora oggi i lavoratori ed il sindacato hanno reso a favore della ripresa del negoziato per giungere ad una soluzione condivisa che dia continuità alle attività ed all'occupazione. "Nelle more, venga tenuto il personale in smart working, si ricorra alla protezione possibile degli ammortizzatori sociali. Sono certo che, col contributo della Task Force regionale per l'occupazione, si potrà giungere ad un accordo ed a determinare i presupposti  per il superamento della crisi" ha concluso il governatore.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brsi Bitritto, l'azienda diserta il tavolo di confronto con la Regione. Emiliano: "Crisi non si risolve trasferendo i lavoratori in altra regione"

BariToday è in caricamento