rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Economia

Brsi Bitritto, sospeso il trasferimento a Catania dei lavoratori: stop del giudice dopo il ricorso dei dipendenti

La decisione del giudice del lavoro del Tribunale di Bari: accolto il ricorso presentato dai dipendenti con il sostegno dei sindacati, l'udienza fissata al 14 gennaio

Stop al trasferimento da Bitritto a Misterbianco (Catania) dei lavoratori dipendenti della Rsh srl (già Brsi srl). Nella giornata di ieri - come rendono noto i sindacati - il giudice del Lavoro del Tribunale di Bari ha sospeso i trasferimenti, accogliendo il ricorso presentato dai lavoratori con il sostegno dei sindacati. L'udienza è fissata al 14 gennaio.

Nel ricorso, ricorda in una nota la Fiom Cgil Bari, i motivi dei trasferimenti venivano ritenuti "pretestuosi", "sia perché - si legge ancora nel comunicato - tra le due compagini coinvolte nella fusione, proprio quella presso la quale i lavoratori dovrebbero essere trasferiti (Rsh di Misterbianco ndr) risulta di fatto inattiva, mentre la Brsi, pur in crisi, è attiva e operativa; e soprattutto perché tutti i dipendenti operano in smartworking continuativamente da quasi due anni senza alcun problema per l'azienda, e dunque non vi è alcuna ragione per cui proprio adesso debbano andare a lavorare di persona a 600 chilometri di distanza". 

"Siamo coscienti che è stata vinta una battaglia, ma non la guerra - commenta la Uilm Bari - Confidiamo nella giustizia affinché la vertenza prenda definitivamente la direzione auspicata, nel rispetto della dignità e dei diritti dei lavoratori e delle lavoratrici BRSI".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brsi Bitritto, sospeso il trasferimento a Catania dei lavoratori: stop del giudice dopo il ricorso dei dipendenti

BariToday è in caricamento