Economia

La crisi ed il caro benzina decretano il boom del carpooling

La benzina sfiora la soglia psicologica dei 2 euro al litro e gli italiani riscoprono l’autostop.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

Dimentichiamoci però l’immagine del viaggiatore sul ciglio della strada con il pollice alzato, nel 2012 l’autostop si fa on-line ed ha assunto il termine anglosassone di “Carpooling”.

Trovare un compagno di viaggio con il quale condividerne il tragitto, i costi e perché no instaurare una nuova amicizia è divenuto oramai un’abitudine per migliaia di automobilisti grazie all’innovativo portale italiano per il Social Carpooling: Bringme!

Durante le recenti vacanze di Pasqua, le richieste di passaggio hanno raggiunto livelli record sfiorando  2000 posti disponibili e gli ultimi dati confermano che nel solo lunedì di pasquetta sono stati percorsi circa 9700 km in carpooling con un risparmio stimabile intorno ai 1400 Euro ed una riduzione delle emissioni inquinanti pari a 6300 Kg di CO2.

L’esponenziale crescita rilevata da Bringme Social Carpooling è sicuramente dettata dalla difficile situazione economica, che pesa sulle tasche delle famiglie italiane, e da una crescente sensibilizzazione nei confronti della tutela dell’ambiente e della qualità dell’aria.

I promotori dell’iniziativa stanno avviando progetti di collaborazione con enti istituzionali e singoli comuni per sensibilizzare l’opinione pubblica e fornire una strumento concreto per una mobilità più sostenibile nelle nostre città.

L’ultimo successo, in tal senso, è stato conseguito dal comune di Sestriere, nota località sciistica piemontese, la quale ha aderito al progetto promettendo incentivi economici, sotto forma di sconti sui parcheggi, per coloro che raggiungeranno le montagne olimpiche, condividendo l’auto, con almeno 3 passeggeri a bordo.

Vediamo ora lo strumento ideato da Bringme Social Carpooling e proviamo a calcolare il risparmio ottenibile.

In Italia si stima siano più di 3 milioni i pendolari che quotidianamente si spostano sulle proprie auto per raggiungere il luogo di studio o lavoro ed oltre l’80% utilizza la propria auto viaggiando da solo.

Attraverso il portale per il carpooling è possibile inserire richieste ed offerte di passaggio in forma completamente gratuita ed usufruire degli strumenti predisposti per incrementare la sicurezza degli utenti.

Viaggi riservati a sole donne, la certificazione degli utenti mediante carta d’identità ed un accurato sistema di feedback sollevano ogni dubbio circa l’attenzione riservata alla sicurezza degli iscritti.

Registrarsi al portale è semplice e gratuito, basta digitare https://www.bring-me.it ed inserire pochi dati per poter iniziare la navigazione. Tutti i viaggi in partenza, che ad oggi sono oltre 3000, sono liberamente consultabili ed è possibile cercare l’annuncio che più si adatta alle nostre esigenze selezionando addirittura la preferenza per un viaggio per non fumatori piuttosto che una ricerca di autisti disponibili a trasportare animali domestici.

Inserire un viaggio è altrettanto semplice e non appena vi sarà un viaggiatore interessato alla vostra richiesta o offerta riceverete una mail con i dati utili a contattarlo ed organizzare il vostro tragitto.

Proviamo ora a calcolare il risparmio ottenibile supponendo di condividere l’auto con due passeggeri per una tratta di 60 km, tra andata e ritorno, percorsa quotidianamente per recarsi al lavoro.

Ipotizzando di lavorare 250 giorni all’anno ed utilizzare una vettura di media cilindrata che percorre 15 Km con un litro, otteniamo un risparmio annuo di circa 1200 euro!! Sembra incredibile ma solo conteggiando il costo del carburante possiamo permetterci una bella vacanza in Mar Rosso.

Ovviamente possiamo considerare anche eventuali costi di parcheggio e caselli autostradali incrementando ulteriormente il risparmio e non dimentichiamo che i nostri due passeggeri, rinunciando ad usare la propria auto, avranno ridotto le emissioni inquinanti di circa 3900 Kg di CO2.

Non resta quindi che provare questa soluzione economica ed ecologica e veder ridurre significativamente i costi di gestione delle nostre auto.

Buon viaggio da Bringme Social Carpooling

Gerard Albertengo
https://www.bring-me.it
info@bring-me.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La crisi ed il caro benzina decretano il boom del carpooling

BariToday è in caricamento