Economia

Centri commerciali aperti 25 aprile e 1°maggio, l'Usb: "Un'offesa ai lavoratori"

Il sindacato contro la decisione di alcuni ipermercati di restare aperti in occasione dei due giorni festivi: "Una legittimazione dello sfruttamento"

"Un'offesa ai lavoratori", che svaluta di fatto il significato di due ricorrenze importanti, come quelle del 25 Aprile e del 1° Maggio. L'Unione Sindacale di Base si scaglia contro la scelta di alcuni centri commerciali di restare aperti al pubblico anche in occasione delle due giornate festive.

"L’apertura dei supermercati e dei centri commerciali, nelle giornate del 25 Aprile e del 1°Maggio, è un'offesa ai Lavoratori ed una legittimazione del loro sfruttamento. - denuncia l'Usb in una nota - I lavoratori in questione vivono già turni e ritmi inaccettabili che non consentono loro di programmare la propria vita e questo senza considerare le misere retribuzioni. Studi di settore hanno dimostrato, tra l'altro, che le aperture dei centri commerciali o delle attività similari, durante tali giornate, non porta alle aziende quei benefici economici tanto auspicati. E' bene ricordare che proprio nel settore del commercio si sperimentano le forme contrattuali più estreme e, chiamiamole, “innovative” di lavoro precario che grazie alle nuove proposte del Ministro del lavoro, ex Presidente della Lega delle cooperative, peggioreranno ulteriormente".

"Tutto ciò - prosegue la nota - avviene anche in Puglia, la regione più di ”sinistra” d’Italia, che dei diritti dei Lavoratori ne ha fatto una bandiera...a parole ma, nei fatti, è totalmente in linea con gli interessi padronali, bistrattando i valori della democrazia e dell’antifascismo e la storia del movimento dei Lavoratori non onorando ricorrenze importanti, come quella del 25 Aprile e del 1° Maggio. Ci si domanda... con quale spirito il Presidente della Regione e suoi esponenti di maggioranza partecipano alle celebrazioni delle predette giornate, dopo averle, di fatto, svalorizzate? " "L’USB - conclude la nota - è a fianco dei Lavoratori del commercio per il ripristino del diritto alle festività e contro la precarietà".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centri commerciali aperti 25 aprile e 1°maggio, l'Usb: "Un'offesa ai lavoratori"

BariToday è in caricamento