Venerdì, 30 Luglio 2021
Economia

I centri per l’impiego entrano in casa, al via il progetto della Provincia

I disoccupati potranno interagire con le proposte di lavoro del portale Sintesi comodamente dal proprio pc. Serviranno solo una username e una password. Un modo per semplice per far incontrare domanda e offerta

Niente più code estenuanti e di ore nei centri per l’impiego. Oggi per candidarsi a un’offerta lavorativa basterà un click. Troppo facile per essere vero?

Parte la fase sperimentale del nuovissimo progetto voluto dalla Giunta provinciale di Bari che punta a rendere sempre più facile l’incontro tra domanda e offerta lavorativa. Il centro per l’impiego di Monopoli entra così nel portale Sintesi (sintesi.provincia.ba.it), dove sono già iscritte più di 80mila imprese locali. Qui l’inoccupato o disoccupato, dopo l’iscrizione, potrà consultare tutte le posizioni lavorative aperte e disponibili e proporre, sempre online, il proprio curriculum.

Funziona così. Chi è in cerca di occupazione dovrà prima di tutto andare al proprio centro per l’impiego di riferimento. Qui, con l’iscrizione, si otterrà una username e una password che consentiranno l’accesso al portale. Una volta fatto il primo login, gli utenti potranno aggiornare, stampare, sfogliare o inserire il proprio curriculum, candidarsi a un determinato posto di lavoro, e visionare le offerte direttamente dal computer di casa. L’iscrizione, poi, alla newsletter permetterà di ricevere direttamente sulla propria mail informazioni sui posti di lavoro messi a disposizione dalle imprese in base al proprio profilo.

Insomma, il vecchio ufficio di collocamento arriverà, in questo modo, direttamente a casa. “E’ l’esempio di come questo palazzo diventerà sempre più trasparente”, interviene l’assessore all’Informatizzazione, Sergio Fanelli che, con la collega alle Politiche del Lavoro, Mary Rina, e con il presidente Francesco Schittulli, ha illustrato il progetto nella sala Giunta di via Spalato.


L’idea è partita da un’indagine di customer satisfaction indetto dall’ente “e dalle richieste del territorio, dei nostri cittadini”, dice l’oncologo. Così si è deciso di avvicinare domanda e offerta lavorativa proprio attraverso la rete e i centri per l’impiego: “Ora siamo nella fase sperimentale che coinvolgerà solo il centro di Monopoli (che raccoglie più di 20mila utenti), ma siamo pronti a estenderlo anche agli altri 13 uffici per l’impiego e ai 18 sportelli polifunzionali gestiti dalla Provincia nel più breve tempo possibile”. “Le istituzioni, quindi, entrano in casa. Niente più lunghe code agli sportelli per i baresi iscritti ai centri per l’impiego. Per tutti, sarà tutto molto più semplice”, chiude l’ex segretario della Cisl.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I centri per l’impiego entrano in casa, al via il progetto della Provincia

BariToday è in caricamento