Economia

Ceramica e formazione: presentato a Bari il corso per la qualificazione professionale dei posatori di piastrelle

Presentato oggi il corso promosso da Formedil-Bari in collaborazione con Confindustria Ceramica

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

L'iniziativa è inserita nell'ambito del progetto nazionale 2T - TRAINING FOR TILE

Bari, 29 gennaio 2013 - Prodotti edilizi all'avanguardia richiedono professionisti qualificati ed esperti. La buona riuscita di una piastrellattura, con l'utilizzo di materiali sempre più sofisticati e performanti, richiede abilità e conoscenze specifiche da parte del posatore.

Per promuovere la formazione dei posatori di piastrelle Formedil-Bari, la scuola per la formazione professionale in edilizia del nostro territorio, in collaborazione con Confindustria Ceramica, ha dato il via a un corso, rivolto a giovani disoccupati o inoccupati residenti nelle province di Bari e BAT, finalizzato a preparare una nuova generazione di posatori qualificati.

Il progetto è stato illustrato oggi nella sede della scuola di formazione; all'incontro sono intervenuti il presidente e il direttore di Formedil-Bari Michele Matarrese e Luigi Aprile, il responsabile sicurezza e formazione di Confindustria Ceramica Francesco Bergomi; sono seguiti interventi a cura di rappresentanti di Mapei, Raimondi e Schlüter System, partener tecnici del progetto 2T - TRAINING FOR TILE. A conclusione, è stata effettuata una visita guidata al percorso formativo durante la quale gli allievi posatori hanno realizzato una dimostrazione pratica in una simulazione di cantiere.

L'iniziativa è inserita nell'ambito di un progetto nazionale di Confindustria Ceramica, denominato 2T - TRAINING FOR TILE, che prevede la realizzazione di corsi di formazione teorico - pratici per posatori in collaborazione con le scuole edili e le principali aziende fornitrici di materiali e di servizi per la posa, per la promozione della ceramica e la qualificazione professionale dei posatori.

«È purtroppo un dato di fatto - ha spiegato il presidente del Formedil- Bari Michele Matarrese - che le imprese del settore delle costruzioni sono tra le più colpite dalla crisi economica; proprio in questo momento è strategico affinare le conoscenze e accrescere la competitività, per essere pronti a ripartire più forti di prima. Con questa iniziativa Formedil - Bari intende qualificare professionalmente una nuova generazione di posatori e consentirgli di entrare nel mondo del lavoro, sviluppando la loro professionalità nel segno della qualità».

«Quello del posatore di piastrelle - ha specificato Francesco Bergomi di Confindustria Ceramica - non è un lavoro semplice ma richiede una professionalità che si ottiene solo con l'aggiornamento e la formazione continua. Prodotti evoluti e piastrelle sempre più performanti richiedono infatti, per una posa realizzata a regola d'arte, una tecnica specifica. Per questo, in collaborazione con le aziende produttrici, abbiamo dato il via a questo progetto finalizzato a formare in tutta Italia posatori qualificati, scegliendo come partner formativi le scuole edili. Due i percorsi formativi realizzati: corsi base, propedeutici per consentire a giovani e disoccupati di acquisire elementi teorici e pratici per pose semplici e corsi avanzati per conferire a posatori in attività quell'unità di competenze specifiche finalizzate a posare piastrelle più evolute o per realizzare progetti più complessi».

«La Puglia- ha concluso Bergomi - ha dimostrato di essere regione del Sud Italia più dinamica e attenta a cogliere questa opportunità».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ceramica e formazione: presentato a Bari il corso per la qualificazione professionale dei posatori di piastrelle

BariToday è in caricamento