Mercoledì, 28 Luglio 2021
Economia

Bridgestone: stop al trasferimento di macchinari, ma l'azienda conferma la chiusura

La società annuncia che non avvierà le procedure di riduzione del personale e il trasferimento di macchinari in attesa del vertice al Ministero dello Sviluppo economico. Ma sulla chiusura non torna indietro

Nell'attesa dell’incontro presso il Ministero dello Sviluppo Economico previsto per la prossima settimana, la Bridgestone Europe "non procederà ad avviare procedure di riduzione di personale né a trasferire macchinari e stampi". La decisione dell'azienda, annunciata in una nota, arriva all'indomani del primo vertice svoltosi ieri a Confindustria.

La società, che due giorni fa ha improvvisamente comunicato la decisione di chiudere lo stabilimento di Modugno, nella nota si dice anche pronta "a partecipare ai tavoli istituzionali e sindacali che dovessero a breve aprirsi, al fine di approfondire i temi posti". Ma allo stesso tempo, come già fatto ieri  dall'amministratore delegato Roberto Mauro, conferma la volontà di andare via da Bari.

Intanto in fabbrica i lavoratori hanno proclamato lo stato di agitazione. I sindacati hanno annunciato che la produzione continuerà regolarmente, ma che nulla uscirà dai magazzini dell'azienda. Ieri momenti di tensione si sono registrati durante l'incontro a Confindustria, quando i manager dell'azienda hanno chiesto che venissero allontanati gli operai assiepati dietro le vetrate della stanza in cui si svolgeva l'incontro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bridgestone: stop al trasferimento di macchinari, ma l'azienda conferma la chiusura

BariToday è in caricamento