rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Economia Mungivacca / Via Giovanni Amendola

Due anni di attività ed è già pronto a chiudere, San Pasquale dice addio al mercato di via Amendola: "Posizione poco felice"

Dai 29 iniziali, gli operatori presenti nella struttura si sono ridotti a circa una decina. Troppo pochi (tra costi di gestione e altre spese) per restare aperti e, di conseguenza, nelle prossime settimane si procederà con il trasferimento dei mercatali altrove

Questione di giorni, al massimo poche settimane: il mercato coperto di via Amendola aperto a novembre 2019, è destinato a chiudere i battenti dopo due anni difficili, tra pochi affari e una struttura non del tutto apprezzata dalla clientela del quartiere San Pasquale che per decenni ha avuto in via Nizza le sue bancarelle di frutta, verdura, pesce a merce varia.

Dai 29 iniziali, gli operatori presenti nella struttura si sono ridotti a circa una decina. Troppo pochi (tra costi di gestione e altre spese) per restare aperti e, di conseguenza, nelle prossime settimane si procederà con il trasferimento dei mercatali altrove: "Chi vorrà - spiega a BariToday Francesco Milella, presidente di Anva Confesercenti Bari - potrà far richiesta per accedere in altri mercati. Qualcuno potrà essere intenzionato anche ad andare nella nuova struttura di Japigia, dove saranno prima 'sistemati' gli operatori dell'ex mercato di via Pitagora".

Quali sono, però, le ragioni del flop dei box di via Amendola? La motivazione principale sembra essere una: "Si trattava - dice Milella - di un mercato un po' nascosto. Era sicuramente ben frazionato e aveva anche un buon numero di parcheggi. Purtroppo si è trattato di un edificio decentrato affianco ad una strada anche trafficata". Lo spostamento ha penalizzato in modo evidente anziani e clienti abitudinari che, soprattutto nella zona più 'densa' di San Pasquale, quella tra via Re David e via Dei Mille, non ha evidentemente gradito il dover fare diverse centinaia di metri in più, con carrelli e buste, per fare la spesa. Eppure non mancati eventi e appuntamenti per promuovere il mercato, specie nei primi mesi dalla sua apertura.

Un'occasione persa, dunque, per il quartiere e gli operatori: Nelle prossime settimane ci potrebbe essere un incontro con il Comune: "Al momento - spiega Milella - attendiamo di sentire l'assessora al Commercio Carla Palone, per capire i passi successivi". L'intenzione è quella di aiutare quanto prima chi ha investito il proprio impegno (e non solo) per questo mercato e adesso si troverà a dover proseguire la propria attività lavorativa da un'altra parte.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due anni di attività ed è già pronto a chiudere, San Pasquale dice addio al mercato di via Amendola: "Posizione poco felice"

BariToday è in caricamento