Crisi negozi 'Scarpe& Scarpe', a rischio chiusura i punti vendita di Casamassima e Molfetta?

I sindacati Filcams Cgil, Fisascat Cisl e UIltucs di Bari esprimono preoccupazione per la situazione della catena che ha annunciato "l’avvio delle procedure di licenziamento collettivo con la chiusura di 16 punti vendita"

I sindacati Filcams Cgil, Fisascat Cisl e UIltucs di Bari esprimono preoccupazione per la situazione della catena 'Scarpe&Scarpe' che ha annunciato "l’avvio delle procedure di licenziamento collettivo con la chiusura di 16 punti vendita" sui 153 attuali "per un complessivo di circa 120 tra lavoratrici e lavoratori (su 1800, ndr), con tempi da definire, vista la normativa emergenziale che impedisce al momento e fino al 17 agosto le procedure di licenziamento collettivo". 

Sono due, attualmente, i punti vendita nel Barese, nei parchi commerciali di Casamassima e Molfetta: "Quella di Scarpe&Scarpe - spiegano in una nota i sincadati - era probabilmente una crisi annunciata infatti era stata presentata una istanza di concordato preventivo al Tribunale Fallimentare di Torino, città dove l'azienda ha la sede principale, l'azienda aveva rassicurato con la volontà di presentare un piano di rilancio industriale al fine di garantire la prosecuzione dell'attività e le prospettive di lavoro poi il 10 luglio l'annuncio di un ridimensionamento delle attività a causa della crisi di liquidità".

"Il  ridimensionamento della catena con la chiusura di 16 degli attuali 153 punti vendita e l'esubero di 120 dei 1800 dipendenti che ad oggi beneficiano della cassa integrazione in deroga per l’emergenza Covid, non è accettabile"  afferma Mariangela Monforte segretaria provinciale Filcams Cgil di Bari. "La nostra provincia - aggiunge Monforte - è già stata colpita da una chiusura avvenuta 5 anni fa, che ha interessato  il punto vendita di Bari Santa Caterina, già all'epoca non è stato possibile il reinserimento per tutte le lavoratrici coinvolte, ad oggi lavorano circa 22 persone in provincia di Bari nei 2 punti vendita nei parchi commerciali di Casamassima e Molfetta. Ad oggi 22 Luglio ancora non conosciamo l'elenco dei 16 punti vendita interessati dalla chiusura, le lavoratrici  della provincia di Bari di cui alcune madri e monoreddito - continua Monforte -  vivono con grande preoccupazione e incertezza questo momento".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"L’atteggiamento aziendale è fatto solo di scelte unilaterali oltre che privo di prospettiva" rimarca Antonio Miccoli, segretario gfenerale della Filcams Cgil di Bari " e siamo in assenza di un piano industriale. L’unica soluzione portata avanti da Scarpe&Scarpe è quella di tagliare il del costo del lavoro. E' necessario un intervento del Mise per avviare un serio confronto sul piano industriale e sulle garanzie occupazionali".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico scontro auto-moto tra Locorotondo e Martina, muore giovane coppia: lasciano un bimbo di dieci mesi

  • Coronavirus, in Puglia obbligo di quarantena per chi rientra da Malta, Grecia e Spagna

  • Coronavirus, salgono i nuovi contagi in Puglia: oggi sono 26, undici in provincia di Bari

  • Sei turisti del Lussemburgo in vacanza a Monopoli positivi al covid: il test prima di partire per la Puglia

  • Venti nuovi casi di covid in Puglia, nove nel Barese: "Cittadini rientrati da Grecia, Malta e Lombardia"

  • Lotta al coronavirus, in Puglia torna obbligo mascherine in luoghi aperti affollati e discoteche

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento