Dopo 54 anni chiude la storica pizzeria Continental: "Ridurre gli spazi dopo la crisi Covid costa troppo"

Il proprietario del locale inaugurato nel 1966 racconta a BariToday i motivi che l'hanno portato ad abbassare la saracinesca per l'ultima volta l'8 agosto prossimo

Il proprietario del Continental, Mimmo Lorusso

"Quando si è sparsa la voce della chiusura, ho ricevuto chiamate da tante persone. Persino da baresi trapiantati a Milano, che avevano serbato il ricordo della pizzeria". L'8 agosto Mimmo Lorusso, proprietario del ristorante e pizzeria 'Continental' a Bari, alzera e abbasserà per l'ultima volta le serrande del suo locale in corso Cavour. Lasciando un altro vuoto nella storia della città, visto che a inauguare la pizzeria in centro fu suo padre, il 1 maggio del 1966.

Il motivo, come spiega al telefono, è legato non solo alla crisi seguita all'epidemia Covid, ma anche alla burocrazia, che colpisce persino chi è costretto a ridimensionare il suo locale. "Siamo costretti a ridurre gli spazi, passando dalle attuali 4 vetrine a due, così da non pagare il fitto dell'altro locale - racconta Lorusso - ma questo ci costerebbe migliaia di euro". Oltre agli immancabili permessi da richiedere al Comune, infatti, un intervento di questo tipo richiede una serie di modifiche strutturali: "Saremmo costretti a rifare l'impianto elettrico, a dotarci di un nuovo bagno per i disabili, a modificare la canna fumaria, persino a intervenire sulla fogna". Insomma, il gioco non vale la candela, parafrasando le parole del proprietario, che nonostante sia in pensione da quasi 10 anni, ha provato fino all'ultimo a portare avanti tra le difficoltà seguite alla pandemia, la sua pizzeria, che sta per festeggiare i 55 anni di attività.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'unica speranza di vedere l'insegna del Continental ancora accesa era un investimento da parte di un esterno, ma nonostante la storicità del locale, nessuno si è fatto avanti: "In un periodo di crisi come questo - aggiunge Lorusso - è difficile trovare qualcuno che abbia voglia di investire. Anzi, le attività riducono gli spazi per risparmiare". Come avrebbe fatto anche il proprietario del Continental pur di andare avanti, prima di scoprire che anche questa decisione sofferta avrebbe avuto un costo elevato. E allora non rimane che accendere per l'ultima volta il forno, l'8 agosto, per una festa con i clienti storici e non. Un ultimo amarcord prima che l'insegna si spenga: "Chi mi chiamava si commuoveva e io stesso mi sono commosso nei ricordi del passato, ma purtroppo non si può fare niente in questa situazione. Tocca andare avanti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni regionali Puglia 2020: i risultati delle liste, preferenze e consiglieri eletti

  • Elezioni Regionali Puglia 2020: i risultati in diretta

  • Uccio De Santis positivo al coronavirus, annullato spettacolo in Svizzera: "Sono forte, ci vediamo presto"

  • Regionali Puglia 2020, chiusi i seggi nella prima giornata di voto: corsa a otto per la presidenza

  • Regionali Puglia 2020, i risultati: preferenze consiglieri Partito Democratico

  • Verso il nuovo Consiglio regionale, i nomi: Lopalco superstar, boom Paolicelli e Maurodinoia. A destra c'è Zullo, M5S con Laricchia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento