Venerdì, 25 Giugno 2021
Economia

Crollo dei prezzi delle ciliegie, gli operatori del Sudbarese incontrano la Regione: "Azioni per risolvere la crisi"

Il consigliere regionale Zullo: "Abbiamo raccolto il grido di dolore dei produttori di ciliegie che, in quei giorni, preferivano buttare il raccolto per strada anziché sottostare a un mercato che li penalizza"

Si svolto stamattina l'incontro tra i produttori pugleisi delle ciliegie, in particoalre del Sudbarese, con l'assessore regionale all'Agricoltura, Donato Pentassuglia, per discutere della situazione legata alla crisi dei prezzi all'ingrosso, troppo bassi rispetto a quelli poi al dettaglio, in particolare praticati dalla grande distribuzione,

All'incontro ha preso parte anche il consigliere regionale di Fratelli d'Italia, Ignazio Zullo: “Il 2 giugno scorso a Casamassima con l'onorevole Marcello Gemmato - dice - abbiamo raccolto il grido di dolore dei produttori di ciliegie che, in quei giorni, preferivano buttare il raccolto per strada anziché sottostare a un mercato che li penalizza facendo guadagnare loro meno di quanto viene sostenuto per la produzione. Un disastro agricolo-economico che penalizza soprattutto i produttori del Sud-Est barese, dove viene raccolta la nota qualità 'Ferrovia'. Quella sera abbiamo preso, come Fratelli d'Italia, un impegno che stamattina abbiamo rispettato: insieme al consigliere comunale di Casamassima, Agostino Mirizio, siamo stati ricevuti dall’assessore regionale all’Agricoltura, Donato Pentassuglia. A lui, attento ascoltatore, gli agricoltori hanno denunciato che le spese di vendita ormai non coprono neppure le spese di produzione, per cui le ciliegie, paradossalmente, converrebbe lasciarle marcire. Il tutto per colpa di un mercato sfavorevole a causa di una filiera di intermediari molto lunga perché non vi è un rapporto diretto con la grande distribuzione organizzata e le aziende di trasformazione, di enormi costi di burocrazia e sicurezza, per la concorrenza sleale di prodotti provenienti anche dall’estero che invadono il mercato italiano, spesso senza i doverosi e costanti controlli".

"L’assessore Pentassuglia  - dice Zullo - ha rassicurato tutti che ha già intrapreso alcune azioni e intende consolidarle per andare avanti, per questo ritiene questi confronti utili per mettere in campo politiche agricole che siano efficaci, ma soprattutto coinvolgano tutte le forze politiche presenti in Regione, ma non solo. Per questo ha sottolineato che è continua l’intesa con gli eurodeputati Raffaele Fitto e Paolo De Castro, perché è proprio l’Europa che potrebbe venire in soccorso di una situazione che rischia di penalizzare per sempre il settore cerasicolo. Fratelli d’Italia da parte sua proporrà alla Commissione regionale agricoltura di tenere una seduta monotematica per formulare delle proposte che possano essere di aiuto all’azione politica di Pentassuglia, perché in questo caso l’unità di intenti è prioritaria a questione politiche” conclude.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crollo dei prezzi delle ciliegie, gli operatori del Sudbarese incontrano la Regione: "Azioni per risolvere la crisi"

BariToday è in caricamento