Sabato, 31 Luglio 2021
Economia Murat / Corso Camillo Benso Cavour

Bari 'smart city', in corso Cavour la prima colonnina di ricarica per le auto elettriche

Si tratta della prima di 50 colonnine che saranno installate in diversi punti della città grazie ad un progetto di innovazione tecnologica promosso da Enel e Comune di Bari per la mobilità a zero emissioni

Foto Facebook Michele Emiliano

La prima è stata installata oggi in corso Cavour, e nei prossimi mesi altre 49 saranno impiantate in diversi punti strategici della città. Si tratta delle colonnine per la ricarica dei veicoli elettrici, la cui installazione - partita appunto oggi dal borgo murattiano - è frutto di partnership tra Enel e Comune per la promozione della mobilità a zero emissioni che rientra nel progetto 'Bari smart City' e che fa del capoluogo pugliese la prima città del Mezzogiorno a dotarsi di un tale impianto.

IL SISTEMA DI DISTRIBUZIONE - L’installazione da parte di Enel delle 50 colonnine avverrà in due fasi. Dopo quella odierna, è prevista l’installazione di 24 infrastrutture in 12 siti (presso Fiera del Levante, Comune, Aeroporto, Poste Italiane, Politecnico, viale Japigia, Ipercoop, Ikea, Assessorato Mobilità Sostenibile, Stazione Centrale, Acquedotto Pugliese). Successivamente Enel completerà la rete di ricarica con l’installazione di ulteriori 26 infrastrutture in 13 siti strategici della città.

IL FUNZIONAMENTO - Sottoscrivendo un contratto dedicato con un fornitore di energia elettrica, si potrà accedere, tramite una card, all’infrastruttura di ricarica Enel in tutta la rete cittadina. L’innovazione tecnologica del sistema di ricarica Enel si basa su impianti di ricarica sia pubblici che domestici, dotati al loro interno di un contatore elettronico, e su un sistema di gestione da remoto che consente di offrire agli eco-automobilisti servizi evoluti e la possibilità di ricaricare i loro veicoli in modo semplice, conveniente e sicuro.

"PASSO IMPORTANTE VERSO UNA CITT'A SOSTENIBILE" - All’evento di inaugurazione hanno partecipato Michele Emiliano, Sindaco di Bari, Marco Lacarra, Assessore ai Lavori pubblici, Antonio De Caro, consigliere comunale con delega alla Mobilità sostenibile, e Livio Gallo, direttore Enel Infrastrutture e Reti.

"Siamo certi - ha detto  Gallo - che i cinquanta punti di ricarica incoraggeranno la diffusione della mobilità elettrica tra i cittadini, le aziende pubbliche e private e l’Amministrazione locale, fornendo così un contributo decisivo al progetto Bari Smart City, che vede Enel e il Comune di Bari lavorare insieme per lo sviluppo di un ambiente cittadino sostenibile e a misura d’uomo”.

La città di Bari, commentato il sindaco Emiliano, "ha intrapreso da tempo la strada della sostenibilità declinandola in azioni coerenti nei diversi ambiti strategici per il sistema urbano. Dotare il territorio cittadino di un sistema di colonnine per la ricarica dei veicoli elettrici pubblici e privati è dunque un passaggio di fondamentale importanza. Nessuna città del Mezzogiorno ha fatto altrettanto per ridurre l’inquinamento dell’aria e migliorare la qualità dell’ambiente. Bari, che mira ad essere una delle smart cities europeee capaci di coniugare innovazione, sviluppo e risparmio energetico, plaude a questa iniziativa che faciliterà la vita a quanti hanno già scelto di muoversi sfruttando l’energia pulita".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bari 'smart city', in corso Cavour la prima colonnina di ricarica per le auto elettriche

BariToday è in caricamento