Sabato, 31 Luglio 2021
Economia

Raffaella Altamura riconfermata alla guida di Confesercenti Bari: "Dialogo, sostegno alle imprese e formazione, la nostra visione per il futuro"

La conferma alla presidenza per i prossimi quattro anni decisa all'unanimità durante l'assemblea elettiva svoltasi a Bari: per l’occasione è stato presentato il Progetto “Confesercenti Bari InTour – Innovazione e Turismo per le Imprese”

Raffaella Altamura è stata riconfermata all'unanimità presidente della Confesercenti Bari. Il rinnovo dell'incarico, per i prossimi quattro anni, è arrivato a seguito del congresso e dell’assemblea elettiva della Confesercenti Città Metropolitana di Bari, svoltasi ieri a Bari, durante la quale sono stati chiamati al voto oltre 75 delegati convocati.

Per l’occasione è stato presentato il Progetto “Confesercenti Bari InTour – Innovazione e Turismo per le Imprese” che punta a valorizzare e promuovere, in modo personalizzato, le bellezze storico–artistiche e turistiche del territorio, per far leva sull’economia locale e sullo sviluppo del turismo. Sono intervenuti, tra gli altri, il presidente della Regione Michele Emiliano, Domenico de Santis, consigliere del Presidente Regionale area "Rapporti con il parlamento e gli enti locali", Alessandro Delli Noci, assessore allo Sviluppo economico, Politiche internazionali, Ricerca industriale, Energia, Innovazione e Politiche giovanili della Regione Puglia; Carla Palone - Assessore Sviluppo economico, mercati e Fiera del Levante; Beniamino Campobasso - Pres. Regionale Confesercenti Puglia; Prof. Pierfelice Rosato -  Docente di Economia e Gestione delle Imprese UniBa; Francesco De Carlo - Vice Presidente Nazionale Assohotel; Giuseppe Lovascio - sindaco di Conversano.

“Al Presidente eletto spetta delineare la visione della nostra associazione - afferma Altamura - per i prossimi quattro anni che dovremo affrontare; non sarà un compito semplice. Le difficoltà che colpiscono le imprese sono innumerevoli, soprattutto in questo momento in cui la parola d’ordine è: ripartenza. Per farlo occorre programmazione e, nello specifico, è necessario che le attività vengano supportate, seguite e formate nel loro percorso. La strategia della nostra presenza e della nostra azione sul territorio deve essere sì quello di fornire strumenti alle aziende già associate, ma altresì quello di volgere lo sguardo verso le aziende attualmente non associate alla Confesercenti, mettendo a loro disposizione il know-how associativo e i nostri strumenti. Così facendo raggiungeremo due obiettivi: da un lato un accrescimento numerico dei nostri associati sul territorio, con particolare attenzione a quei centri urbani in cui al momento non siamo presenti, e, dall’altro, un generale ed equilibrato sviluppo del territorio metropolitano.  Vogliamo attivare, inoltre, una politica di formazione rivolta ai delegati territoriali in modo da poterli dotare di contenuti e strumenti normativi e cognitivi, affinché possano svolgere al meglio il proprio ruolo e che ci possano rappresentare al meglio sul territorio. È importante, inoltre, perseverare nel continuo dialogo con i Comuni, con la Prefettura e con tutti gli organi istituzionali e le amministrazioni con i quali abbiamo lavorato costantemente: non dobbiamo mai dimenticare le occasioni di confronto, continuando a tessere la rete che ci ha permesso di sostenere le nostre imprese. Tutto questo senza mai dimenticare un aspetto su cui abbiamo puntato molto: la comunicazione. Abbiamo imparato che un linguaggio più semplice e immediato consente di raggiungere tanti risultati. E siamo orgogliosi di dire che siamo diventati un esempio sul territorio”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raffaella Altamura riconfermata alla guida di Confesercenti Bari: "Dialogo, sostegno alle imprese e formazione, la nostra visione per il futuro"

BariToday è in caricamento