Economia

Congresso Ust Cisl: Di Pace segretario generale, "Emergenza disoccupazione. In 4 anni persi migliaia di posti di lavoro”

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

Al via a Bari la prima delle due giornate congressuali della UST CISL territoriale.. "Un rinnovato protagonismo per riforme, sviluppo e lavoro" è il tema del Congresso territoriale del sindacato che si sta svolgendo in queste ore, alla presenza di: Giulio Colecchia, segretario generale USR CISL di Puglia; e Annamaria Furlan, segretario confederale CISL .

Nel corso del congresso è stato avviato un dialogo costruttivo sulla necessità, di aggredire in profondità il problema dei problemi: la povertà che ha oramai raggiunto livelli altissimi e l'occupazione , quindi il lavoro che manca, per chi non ce l'ha e per chi l'ha perso. Il drammatico momento che stiamo vivendo - ha detto Enzo Di Pace nel suo intervento introduttivo - pone l'esigenza per il nuovo Governo di mettere in atto rapidamente, azioni concrete che portino risultati veri e visibili. C'è bisogno di grande impegno e attenzione verso i disoccupati e i cassintegrati - ha continuato il Segretario generale. I Dati parlano nel solo capoluogo pugliese di 32mila poveri e di un tasso di povertà salito al 30% nell'ultimo anno. Una povertà che sta mangiando la popolazione.

Secondo Di Pace, "non c'è tempo da perdere: bisogna subito pensare ad una organizzazione socio sanitaria al reale servizio dei cittadini e che risponda in maniera concreta ai loro bisogni" Un messaggio forte e chiaro, che non lascia fraintendimenti. il territorio barese dal 2008 al 2012 ha perso più posti di lavoro che in altre province. I due settori maggiormente espressivi della crisi, emerge dalla relazione, sono quello dell'edilizia e del commercio. " Il numero dei lavoratori in cassa integrazione e in mobilità è notevolmente cresciuto, mentre il PIL è calato del 2,6%..

Lo aveva invece già detto nei mesi scorsi e lo ha ribadito ai giornalisti che lo intervistavano il Segretario Generale CISL Giulio Colecchia "Le famiglie pugliesi sono in difficoltà: il 21,1% può essere considerato povero". Attivissima la Caritas in tutta la regione per far fronte all'emergenza. "C'è poi - ha aggiunto - la disoccupazione che sta colpendo soprattutto donne e giovani. In Puglia siamo al 16,1% e ci sono tante aziende che chiudono (il 0,6%). Siamo - secondo Colecchia - nella fase terminale della crisi e siamo senza prospettive. La crescita della povertà in Puglia richiede politiche di contenimento del fenomeno attraverso il rafforzamento degli ammortizzatori sociali, ivi comprese le famiglie che stanno sostenendo lo sforzo mentre la situazione precipita".

Siamo nella più grave crisi economica che si ricordi" ha detto il segretario confederale CISL Annamaria Furlan, intervenuta a Bari. " La crisi economica incide fortemente nella drastica trasformazione delle forme di capitalismo, della produzione, delle forme di impresa e i conseguenti cambiamenti dell'organizzazione del lavoro, delle modalità dei rapporti sociali, sono alla base della attuale situazione di instabilità che vive il Paese

C'è necessità, quindi, di garantire più lavoro, più salario e meno fisco. Almeno il primo e l'ultimo di questi obiettivi hanno bisogno, per ottenere risultati, di un governo attento. C'è l' urgenza di crearle queste condizioni e siccome i tempi delle persone che noi rappresentiamo, che sono i lavoratori e i pensionati, non sono i tempi della politica, così come stiamo vedendo, noi abbiamo il dovere di accendere i riflettori su queste problemi che sono i bisogni reali delle persone, delle italiane e degli italiani: il lavoro, l'equità fiscale e lo sviluppo.

In conclusione il suo invito al sindacato ad avere una parte attiva su questioni a cui sono legati "il nostro futuro e il futuro dei nostri figli."

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Congresso Ust Cisl: Di Pace segretario generale, "Emergenza disoccupazione. In 4 anni persi migliaia di posti di lavoro”

BariToday è in caricamento