rotate-mobile
Economia

Superbonus edilizio, via libera alla legge pugliese sullo sblocco dei crediti incagliati: "Saranno acquisiti da enti e società controllate dalla Regione"

Dopo il voto favorevole ottenuto ieri in Commissione Bilancio, le norme hanno superato oggi il passaggio finale con l'approvazione dei consiglieri

Il Consiglio regionale ha approvato oggi a maggioranza, con il voto contrario del consigliere Antonio Tutolo (del gruppo Misto), la proposta di legge 'Circolazione crediti d’imposta'. La ratifica dell'organo esecutivo regionale completa così l'iter del provvedimento che aveva già ottenuto il primo 'via libera' ieri in Commissione Bilancio e Programmazione: le norme prevedono lo sblocco dei crediti riferiti al superbonus edilizio che potranno essere 'acquisiti' dalla Regione. "Una misura attesa e fortemente voluta da tutti gli operatori del settore e che farà ripartire i cantieri e le opere bloccate da troppo tempo sul territorio regionale", ha commentato il presidente Michele Emiliano.

"L'approvazione da parte di tutto il consiglio regionale (con il solo voto contrario del consigliere Tutolo) della proposta di legge sullo sblocco dei crediti incagliati rappresenta la testimonianza di come la Regione Puglia sia, in maniera concreta, al fianco delle famiglie, delle imprese e dei liberi professionisti. Abbiamo scritto una bella pagina di politica dei fatti - commenta il presidente del gruppo consiliare Pd e primo firmatario della legge, Filippo Caracciolo - Grazie a questo provvedimento gli enti e le società controllate della Regione Puglia possono acquisire i crediti di imposta relativi agli interventi previsti, dalle banche, ovvero dalle società appartenenti a un gruppo bancario iscritto all’albo, con cui abbiano stipulato un contratto di conto corrente, per un loro utilizzo diretto in compensazione nei limiti della capienza fiscale e contributiva propria, a condizioni di mercato e comunque a un prezzo inferiore al valore nominale del credito".

"Si attiva così un meccanismo virtuoso nella circolazione dei crediti fiscali. Il disegno di legge - aggiunge Caracciolo - prevede, infatti che nella gestione della fase negoziale tra la banca cedente e l'acquirente il credito fiscale, debba essere espressamente previsto l'obbligo per la banca di reimpiegare la capienza fiscale liberatasi con l'acquisizione di ulteriori crediti d'imposta relativi alle stesse tipologie di interventi su immobili ubicati nel territorio pugliese ed effettuati da parte di imprese aventi sede legale o operativa nel medesimo territorio. Inoltre, aspetto da tenere in forte considerazione, da questo provvedimento non derivano nuovi o maggiori oneri a carico del bilancio regionale".

"Altre Regioni hanno aperto la strada e noi l’abbiamo ripercorsa per dare una boccata d’ossigeno alle imprese e ai cittadini che sono gravemente in difficoltà a causa del blocco dei bonus edilizi: l’approvazione di oggi in Consiglio regionale della proposta di legge per l’acquisto, da parte della Regione, dei crediti incagliati è un segnale concreto e di buona politica - commentano i consiglieri regionali di Forza Italia Paride Mazzotta, Massimiliano Di Cuia, Napoleone Cera e Paolo Dell’Erba.

"Con la proposta di legge in esame la Regione interviene, facendosi parte diligente e consentendo ai propri enti strumentali e agli enti partecipati di acquistare i crediti fiscali attraverso un meccanismo di compensazione con le somme di cui questi enti sono in debito con l’erario. Questo consentirà di sbloccare i cantieri sospesi e di salvare numerose imprese che oggi sono letteralmente in ginocchio. Si tratta di un meccanismo a costo zero per le casse pubbliche e, quindi, abbiamo dato risposte concrete ad un intero comparto e a tanti cittadini. Certo, non possiamo non stigmatizzare l’assenza in aula dell’assessore al Bilancio Piemontese, così come non avremmo mai immaginato ore di discussione su un testo condiviso. Avremmo, in sostanza, potuto approvare tanti altri provvedimenti, se la maggioranza non avesse messo in scena il teatrino degli interventi. Per fortuna, siamo ugualmente riusciti a centrare l’obiettivo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Superbonus edilizio, via libera alla legge pugliese sullo sblocco dei crediti incagliati: "Saranno acquisiti da enti e società controllate dalla Regione"

BariToday è in caricamento