Economia

Evasione fiscale, commercianti nel mirino della Finanza: uno su 3 non fa lo scontrino

Controlli a tappeto delle Fiamme Gialle durante il week end: su 180 attività commerciali, circa un terzo è risultato non in regola

Bar, negozi di abbigliamento, profumerie, gioiellerie, parrucchieri: nel weekend appena trascorso la Guardia di Finanza ha messo in atto una serie di controlli in diverse attività commerciali di Bari e Bat per verificare l'emissione di scontrini e ricevute fiscali.

Dalle verifiche dei  militari delle Fiamme Gialle, è emerso che circa un terzo dei negozi controllati non era in regola: su 180 attività commerciali, 62 non avevano provveduto all'emissione di scontrini e ricevute. Per i titolari dei negozi sono scattate le sanzioni amministrative.

Dall'inizio dell'anno, le irregolarità di questo tipo rilevate dalla Guardia di Finanza sono state all'incirca 363, con una percentuale vicina al 30% sul totale dei negozi sottoposti a controlli. Inoltre, nel corso delle verifiche sono stati scoperti 140 lavoratori assunti in nero.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Evasione fiscale, commercianti nel mirino della Finanza: uno su 3 non fa lo scontrino

BariToday è in caricamento