Convegno giuridico sulla nuova responsabilità sanitaria

Confronto a tre voci all'Ateneo barese nell'ambito del dibattito appena concluso tra i giuristi Paolo Iannone, Luigi Viola e Roberto Francesco Iannone

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

Nell’ambito del pomeriggio di studio presieduto dal giurista Paolo Iannone (autore della monografia:“La responsabilità medica, tra orientamenti precedenti e nuove prospettive”, nonché autore di un recente articolo:“Riforma Gelli-Bianco: prime applicazioni e pronunce giurisprudenziali” pubblicato sul quotidiano di informazione giuridica Altalex il 20 ottobre scorso) che ha visto altresì intervenire il Professore Luigi Viola (Avvocato e Docente di Diritto Processuale Civile) e l’Avvocato Roberto Francesco Iannone (autore de:“La responsabilità medica dopo la riforma Gelli-Bianco, legge 24/17”, nonché di:“Omessa o tardiva diagnosi prenatale: profili risarcitori”) si è analizzata la nuova legge sulla responsabilità sanitaria evidenziando, altresì, le prime applicazioni e pronunce delle Corti di merito. La platea ha prestato particolare attenzione sull’argomento nel corso di un convegno ottimamente organizzato dalle associazioni “Centro Studi Diritto Avanzato”, “Il Commentario Del Merito” e la casa editrice “Ad Maiora DUEPUNTOZERO” con il supporto dell’Ordine degli Avvocati di Bari e dell’Università degli Studi di Bari Aldo Moro. L’incontro formativo si è svolto nella forma della tavola rotonda, ove l’uditorato ha mostrato vivo interesse, soprattutto al termine delle relazioni. Difatti, all’apertura del dibattito, numerose domande sono state poste ai relatori con riferimento a casi pratici di tutti i giorni. Di conseguenza, desta molta attesa e curiosità il prossimo convegno del giurista Paolo Iannone, organizzato dall’avvocato Giorgio Nacci e dal Comune di Ostuni (sempre sulla riforma Gelli-Bianco) previsto per il pomeriggio di giovedì 16 novembre presso l’auditorium “Prof. G. Semerano” della biblioteca comunale di Ostuni. Lo studioso pugliese sarà l’unico relatore e risponderà a tutte le domande del pubblico riprendendo, così, il suo “tour giuridico-seminario”.

Torna su
BariToday è in caricamento