menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Crisi Coop, 230 lavoratori a rischio. CGIL: "Comportamento indegno"

La Coop Estense ha annunciato la mobilità per 230 lavoratori in Puglia. CGIL non ci sta e protesta: "Comportamento indegno e autoritario che umilia lavoratrici e lavoratori"

Il presidente di Coop Estense Mario Zucchelli, ha annunciato ieri in conferenza stampa a Bari, alcuni provvedimenti mirati a risanare le perdite di oltre 50 milioni di euro del gruppo in Puglia.

Tra gli interventi annunciati dall'azienda, quello che ha suscitato più scalpore è quello relativo ai 230 lavoratori che saranno messi in mobilità, per procedere all'esternalizzazione Coop Estense, le mosse per il rilancio: "Mobilità per 200 lavoratori"
di alcune fasi di lavorazione e attività dei punti di vendita, a cominciare dall’allestimento dei reparti grocery e dalla  gestione delle pescherie.

Non si è fatta attendere la reazione dei sindacati: secondo Filcasm CGIL, quello di Coop Estense è "un comportamento indegno e autoritario che umilia lavoratrici e lavoratori che da anni svolgono con dedizione ed onestà il proprio lavoro negli Ipercoop della Puglia, ridotti a costo da tagliare, come se non fossero persone".

“Ci stupisce che un’impresa che ha avuto in passato un ruolo centrale nello sviluppo della distribuzione cooperativa oggi non sia più in grado di reagire” afferma in una nota Alessio Di Labio della Filcams Cgil Nazionale, “sono ormai anni che Coop Estense annuncia obiettivi di ripresa delle vendite che puntualmente non arrivano e puntualmente scarica le responsabilità all’esterno e le conseguenze sui lavoratori.”

La Filcams CGIL lamenta come non si siano rispettate le relazioni sindacali, e non sia stata data alcuna informazione preventiva alle rappresentanze. Alcuni lavoratori che si sono presentati alla conferenza per ascoltare - denuncia ancora il sindacato - sarebbero stati addirittura messi alla porta.

Le Federazioni Nazionali hanno dichiarato lo stato di agitazione e richiesto un incontro alla presenza di tutta la RSA della Puglia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento