Lunedì, 2 Agosto 2021
Economia

Commercio al collasso, lunedì vetrine spente

Prevista per il 28 gennaio la manifestazione degli esercenti: "Eccessiva la pressione fiscale per fronteggiare la crisi"

Via Sparano, la strada barese dello shopping

Fiaccati da un fisco opprimente e da una crisi economica che non lascia tregua. I commercianti non ne  ce la fanno più. Non vogliono rimanere in silenzio e per questo hanno organizzato una serrata per lunedì prossimo.  Spegneranno le luci delle vetrine per allertare la cittadinanza sullo stato di progressivo deterioramento in cui versa l’intero settore economico. La mattina, intorno alle 11, si ritroveranno a manifestare davanti alla Camera di Commercio. In questo frangente elencheranno le attività che a Bari non sono riuscite a sostenere gli effetti della crisi e che purtroppo hanno dovuto abbassare in modo definitivo la saracinesca. Subito dopo consegneranno le chiavi dei loro negozi, un modo simbolico per rappresentare la crisi ed esortare le autorità  a fare la loro parte.

Nel pomeriggio, invece, andrà in scena la parte più visibile della protesta. Infatti, decine di negozi della città, compreso il centro murattiano, renderanno buie le loro vetrine: le strade dello shopping diventeranno d’un tratto prive di luce, generando un colpo d’occhio di sicuro effetto.

Gli esercenti hanno voglia di rendere partecipi i cittadini sullo stato di progressivo indebolimento del settore commerciale. Tra le questioni che saranno sollevate figura in primis la pesante leva fiscale. Segue la difficoltà di accedere al credito, a causa di banche sempre più refrattarie a prestare denaro. Il calo dei consumi registrato nel 2012 ha danneggiato il settore e le prospettive per il 2013 non paiono affatto incoraggianti . Nell’anno appena trascorso il calo degli acquisti  ha colpito anche i beni alimentari (quasi il 5% rispetto al 2011), segno inequivocabile della delicata crisi congiunturale del Paese. Il riverbero di questa situazione sul piccolo commercio barese sembra devastante ed è per questo che gli esercenti chiederanno alle istituzioni pubbliche di individuare misure di sostegno al settore.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Commercio al collasso, lunedì vetrine spente

BariToday è in caricamento