Drinkme Bari si trasforma in winelivery: l’enoteca è a portata di... smartphone

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

Winelivery, servizio di consegna a domicilio di alcolici, ghiaccio e soft drink apre i battenti anche a Bari grazie alla fusione con DrinkMe, servizio di drink delivery nato due anni fa nel capoluogo pugliese dall’iniziativa di quattro giovani imprenditori under 40: Fabrizio de Bonfils, Gabriele Favia Guarnieri, Marco Iusi e Andrea Paccapelo. L’idea iniziale nasce da una comune cena tra amici in cui, come al solito, finisce il vino! La situazione diventa fonte di ispirazione per un servizio di drink delivery, il primo della città di Bari. L’emergenza sanitaria, con l’incremento di richiesta di consegne a domicilio, getta poi le basi per la nascita di una collaborazione con il colosso nazionale del settore delle consegne a domicilio Winelivery: «Abbiamo pensato di offrire anche ai baresi una vera e propria enoteca online; sarà come avere un sommelier virtuale sempre a nostra disposizione» (cit. Gabriele Favia Guarnieri). Le due società condividono non solo la stessa idea di crescita - da un lato Drinkme sente l’esigenza di migliorare e di estendere il proprio raggio di azione, dall’altro Winelivery vuole proporsi sul territorio del capoluogo pugliese - ma anche la stessa convinzione: “l’unione del loro know-how e la nostra conoscenza del territorio potrebbe essere la chiave di volta per conquistare il mercato locale” (cit. Andrea Paccapelo). Il servizio si estende oltre i limiti del comune barese; copre infatti una decina di comuni dell’hinterland e assicura, dalle 12 alle 15:30 e dalle 19.00 a mezzanotte, la consegna in soli 30 minuti di una vasta gamma di prodotti direttamente nel luogo desiderato e alla giusta temperatura. L’enoteca virtuale è pensata per appagare le esigenze di tutti; comprende vino, superalcolici (venduti singolarmente o in cocktail kit), analcolici, ghiaccio ma anche stuzzichini e accessori per la somministrazione delle bevande, con l’intento di adattarsi a tutte le situazioni: da un pranzo aziendale ad una festa tra amici. Un pizzico di orgoglio per la propria terra porta a valorizzare il patrimonio regionale, implementando il ricchissimo menù nazionale con etichette meno note nelle altre regioni ma di ottima qualità: «Vogliamo dare spazio alle cantine pugliesi ma anche valorizzare le eccellenze italiane delle varie altre regioni. La nostra mission è fornire un servizio di alta qualità ai nostri clienti, nella speranza che tutto questo possa incontrare i loro desideri» (cit. Fabrizio de Bonfils). L’app inoltre è anche un sommelier virtuale; attivando infatti il “ Wine Advisor” e rispondendo a quattro semplici domande, grazie ad un sofisticato sistema di algoritmi, verrà consigliato al cliente il vino perfetto per ogni occasione. Completa l’offerta il prezzo accessibile dei prodotti, possibile grazie ad una politica aziendale basata sul rapporto diretto ed esclusivo con i produttori, che riforniscono direttamente la sede; qui le bevande vengono conservate alla giusta temperatura, pronte per essere consegnate al cliente. La filiera corta Winelivery è quindi alla base di un servizio eccellente ad un prezzo competitivo per il cliente finale. In poche settimane l’app ha già riscontrato pareri positivi nel territorio pugliese grazie anche alle attività di promozione attive: dal buono sconto sul primo acquisto con il codice BARI 10 al cashback che ti consente di ottenere, attraverso il codice personale che ricevi al momento del download, un credito di 1 euro per ogni persona a cui fai scaricare l’app e di 5 se chi presenti procede con un acquisto; costui a sua volta riceve uno sconto di 10 euro sul primo ordine. In questo modo si viene a creare una sorta di catena di sconti che consente di provare il servizio express dell’azienda, il più veloce della città, ad un prezzo contenuto. In ultimo, ma non meno importante il servizio di consegna di prodotti presso le darsene: gli amanti del mare, che siano turisti o residenti, potranno ordinare direttamente dalla banchina il loro vino preferito, lo champagne o del semplice ghiaccio. I progetti per il futuro sono tanti, le idee non mancano: «La nostra azienda è in continua evoluzione; per ora siamo attivi soltanto online ma in futuro l’obiettivo è di avere uno store in cui affiancare alla semplice vendita anche una scelta del prodotto da acquistare basata su software precisi. È già attivo il servizio catering, ma l’obiettivo è aggredire il mercato b2b per servire ristornati e bar, oltre naturalmente ampliare il nostro raggio di azione su altri comuni » (cit. Marco Iusi). «Il prossimo passo è rivolto alle partnership», sottolinea Gabriele, «dallo sport alla moda, senza trascurare alberghi e bnb».

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento