rotate-mobile
Economia

Boom di imprese edili nel Barese, riflettori puntati su legalità e sicurezza: vertice in Prefettura a Bari

La riunione, presieduta dalla prefetta Bellomo, ha visto la partecipazione del procuratore di Bari Roberto Rossi e dei comandanti delle forze dell'ordine. Siglata anche un'intesa con la Camera di commercio per favorire l'individuazione di eventuali anomalie nelle attività

'Tavoli tecnici' periodici da convocare in Prefettura, in un percorso condiviso tra forze dell'ordine, organi di controllo e associazioni di settore, per monitorare il settore edilizio e i cantieri "attraverso uno scambio informativo tra i diversi attori istituzionali". E' quanto è stato deciso ieri in Prefettura a Bari, nell'ambito di una riunione sul tema della sicurezza e della legalità nel settore dell'edilizia.

L'incontro è stato presieduto dalla prefetta Antonia Bellomo, con la partecipazione del procuratore di Bari Roberto Rossi, del questore e dei comandanti provinciali dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, i comandanti del GICO, del NIL,  il direttore generale del Comune di Bari, il presidente della Camera di Commercio, il direttore dell’Ispettorato Territoriale del Lavoro e il Coordinatore Provinciale dello SPESAL- ASL Bari.

Sono state raccolte le istanze degli imprenditori del settore edile, per il tramite delle associazioni di categoria convenute, preoccupati per l’anomalo aumento di iscrizioni di nuove imprese edili a cui non corrisponde un adeguato incremento di lavoratori qualificati e di garanzie di sicurezza nei cantieri. A questo si unisce il rischio  di infiltrazioni della criminalità organizzata nei meccanismi di accesso ai benefici fiscali e/o al sistema degli appalti pubblici legati al PNRR.

Il Procuratore della Repubblica  ha sostenuto con favore l’iniziativa dei tavoli tecnici offrendo disponibilità al confronto sui fattori di rischio attraverso i suddetti tavoli tematici per i profili d’interesse dell’attività giudiziaria, a garanzia di un equilibrato sviluppo del sistema economico.

Al termine dell’incontro è stato sottoscritto dal Prefetto e dal Presidente della Camera di Commercio, Alessandro Ambrosi, il “Protocollo d’Intesa per favorire la legalità e la trasparenza dell’attività d’impresa sul territorio” che consente la fruizione di dati e informazioni dalla piattaforma informatica Regional Explorer al fine di intercettare anomalie che coinvolgono “set” di imprese o di persone nell’ambito del tessuto imprenditoriale. Il servizio sarà esteso gratuitamente alle Forze di Polizia.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Boom di imprese edili nel Barese, riflettori puntati su legalità e sicurezza: vertice in Prefettura a Bari

BariToday è in caricamento