Esporre, comunicare, coinvolgere: così l’arte della vetrina diventa 4.0 Politecnico di Bari e Confcommercio Bari-Bat lanciano un concorso di idee

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

E' stato presentato questa mattina alla stampa l'accordo generale tra Confcommercio Bari e Poli-tecnico, di collaborazione sperimentale per progetti di ricerca, sviluppo e innovazione in settori di comune interesse. Si chiama "Una vetrina tutta per sè" (liberamente ispirato al saggio “Stanza tutta per sé” di Virginia Woolf) ed è un concorso di idee finalizzato alla progettazione della “ve-trina più bella” di cui è responsabile scientifico la professoressa Loredana Ficarelli, architetto e docente, prorettore vicario del Politecnico. La vetrina è intesa come spazio per esporre, luoghi, oggetti, luce e colori, per comunicare idee, novità, innovazione, per coinvolgere, stupire e attira-re l’attenzione. Alla firma dell'intesa, il Rettore Eugenio Di Sciascio e il Presidente Alessandro Ambrosi. Presenti anche il Direttore di Confcommercio Bari BAT Leo Carriera e la Presidente provinciale di Federmobili Teresa Patrizia Lucamante. L’arte del design attualizza il fascino e l’efficacia di uno degli strumenti più tradizionali di promo-zione commerciale, nell’era della rivoluzione digitale 4.0. È questo l’obiettivo del concorso di idee. Il concorso di idee sarà aperto ad architetti e desi-gner di tutta Italia, che potranno avvalersi, eventualmente, della collaborazione di professionisti di settori affini, dalla comunicazione visiva al marketing e all’organizzazione e gestione di eventi. Le migliori proposte progettuali serviranno a rilanciare il settore locale dell’arredamento, sia at-traverso il ripensamento dell’immagine dei punti vendita, sia attraverso l’organizzazione di even-ti collaterali, che motivino i pubblici a visitare i negozi stessi. “L’iniziativa - afferma Leo Carriera Direttore di Confcommercio di Bari – BAT, rientra in un accor-do generale tra Confcommercio Bari-BAT e Politecnico di Bari di collaborazione sperimentale per progetti di ricerca, sviluppo e innovazione in settori di comune interesse. La vetrina, quindi, dovrà configurarsi come un’occasione per consolidare la rete distributiva del set-tore arredamento e per attrarre i cittadini mediante rinnovate atmosfere di accoglienza e di coin-volgimento. I partecipanti potranno scegliere liberamente come comporre la propria vetrina, anche virtuale, che potrà essere realizzata sia all'interno che all'esterno dell’attività commerciale, confi-gurandosi non più come un elemento bidimensionale, ma potendo svilupparsi anche tridimensio-nalmente”. Il concorso si concluderà con una graduatoria di merito con l’attribuzione di premi e riconosci-menti. Al termine, sarà allestita una mostra di tutte le proposte ideative presentate, con la pre-miazione e la presentazione del catalogo degli esiti. Il bando sarà on line a settembre. “

Torna su
BariToday è in caricamento