Popolare di Bari, c'è l'accordo: 650 esuberi in 10 anni con 'quota 100'

L'accordo tra i sindacati bancari e i commissari dell'ente è stato firmato oggi a Roma. I pensionamenti e i prepensionamenti saranno gestiti solo su base volontaria, mentre sono stati esclusi licenziamenti ed esternalizzazioni

Si è chiuso con 650 esuberi da spalmarsi in 10 anni, l'accordo sui lavoratori della Banca Popolare di Bari. L'intesa è stata firmata in giornata a Roma tra i sindacati bancari Fabi, First Cisl, Fisac Cgil, Uilca, Unisin e i commissari dell'ente bancario barese. Dei 2700 dipendenti, 650 sfrutteranno le norme dell'anticipo della pensione 'Quota 100'. I pensionamenti e i prepensionamenti saranno gestiti solo su base volontaria, mentre sono stati esclusi licenziamenti ed esternalizzazioni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni regionali Puglia 2020: i risultati delle liste, preferenze e consiglieri eletti

  • Elezioni Regionali Puglia 2020: i risultati in diretta

  • Uccio De Santis positivo al coronavirus, annullato spettacolo in Svizzera: "Sono forte, ci vediamo presto"

  • Regionali Puglia 2020, i risultati: preferenze consiglieri Partito Democratico

  • Verso il nuovo Consiglio regionale, i nomi: Lopalco superstar, boom Paolicelli e Maurodinoia. A destra c'è Zullo, M5S con Laricchia

  • Regionali Puglia 2020: i risultati | Percentuali e voti dei candidati presidente

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento