Economia

Un marchio per i prodotti Doc di Terra di Bari, nasce l'etichetta "I Filari"

Presentato in Provincia il “Progetto per la promozione e la valorizzazione dei prodotti tipici del territorio” di tre le eccellenze enogastronomiche: il vino Castel del Monte DOC ROSSO, il Primitivo DOC di Gioia del Colle e l’olio extravergine d’oliva DOP Terra di Bari

Diffondere fra turisti e amanti del gusto di tutto il mondo la cultura di tre eccellenze gastronomiche di due Province pugliesi: il vino Castel del Monte DOC ROSSO, il Primitivo DOC di Gioia del Colle e l’olio extravergine d’oliva DOP Terra di Bari.

Questo l’obiettivo del “Progetto per la promozione e la valorizzazione dei prodotti tipici del territorio”, promosso e sostenuto dalla Provincia di Bari in collaborazione con la Provincia di Barletta-Andria-Trani ed il Gal “Le Città di Castel del Monte”. L’iniziativa è stata illustrata questa mattina a Bari dagli Assessori all’Agricoltura e alle Attività Produttive delle due Province, Francesco Caputo e Tonia Spina e dal Presidente del Gal “Le Città di Castel del Monte”, Nicola Giorgino.

Attraverso la realizzazione di uno spazio espositivo e informativo all’interno del terminal crociere del porto di Bari il progetto, che vede il coinvolgimento del Consorzio di Tutela dei vini DOC Castel del Monte, del Consorzio di Valorizzazione e Tutela dei vini DOC Gioia del Colle e del Consorzio di Tutela DOP Terra di Bari, mira a promuovere i simboli enogastronomici dei territori delle due Province evidenziando agli occhi del turista qualità, caratteristiche e legame con il contesto geografico, sociale, economico e culturale.

Per un’immediata riconoscibilità dei prodotti e del territorio di provenienza, è stata creata un’apposita etichetta, I FILARI, declinata su un packaging a valigetta verde, contenente tre bottiglie da 750 ml, una per ciascuna tipologia di eccellenza territoriale, che verrà commercializzata a un prezzo promozionale, per sostenere la cultura del turismo e salvaguardare e promuovere il comparto produttivo.

L’apertura del punto vendita/informazioni presso il porto di Bari, costituisce solo la prima di una lunga serie di azioni promozionali che proseguiranno anche con la partecipazione a fiere, eventi di settore, collaborazioni la Grande Distribuzione Organizzata e l’inserimento nel progetto di altre produzioni di eccellenza.

“Anche questo progetto, così come l’istituzione del Consorzio Ciliegia Terra di Bari, mira ad unire istituzioni ed eccellenze di diversi territori per avere più forza sui mercati  – ha affermato l’Assessore provinciale, Francesco Caputo -. La creazione di uno spazio espositivo e informativo con i nostri prodotti presso il porto di Bari consentirà ai circa quindici mila crocieristi in transito ogni settimana nel capoluogo pugliese durante il periodo estivo di apprezzarne qualità e gusto”.

“Questa iniziativa è la dimostrazione concreta di buone pratiche e di spirito di collaborazione fra Enti che, in questo caso, hanno messo in campo azioni al di là del singolo. Tutto ciò conferisce un valore aggiunto al progetto  -  ha continuato il Presidente del Gal, Nicola Giorgino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un marchio per i prodotti Doc di Terra di Bari, nasce l'etichetta "I Filari"

BariToday è in caricamento