menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ex OM, interviene la Regione: ammortizzatori sociali rinnovati per 131 lavoratori

Siglato un patto con i sindacati: soluzione in extremis "per garantire una continuità di reddito ai lavoratori, sino alla reindustrializzazione". Atteso per il prossimo 6 luglio l'ok definitivo alla misura, che tuttavia riguarderà 131 su 194 ex dipendenti

Salvi, almeno in parte, gli ammortizzatori sociali in deroga per gli ex operai dell'Om Carrelli. Le misure di sostegno al reddito, in scadenza oggi, 30 giugno, saranno infatti rinnovate per 131 ex dipendenti (su 194) grazie ad un intervento annuncito ieri dalla Regione Puglia.

La Regione ha siglato un patto con Fiom, Uilm, Fim e Ugl metalmeccanici, che porterà alla concessione di nuovi ammortizzatori sociali in deroga attraverso la "quota del 5%", attingendo cioè a quelle risorse cui è previsto che le Regioni possano accedere in caso di particolari vertenze. Tuttavia, l'accordo di ieri ha rappresentato solo un primo step, in quanto il via libera definitivo all'erogazione nei nuovi ammortizzatori arriverà dopo il tavolo tecnico regionale convocato il 6 luglio.

L'intervento di sostegno al reddito, è spiegato in una nota della Regione, durerà fino alla reindustrializzazione, che prevede l'attuazione del progetto presentato da Tua Autowork grazie al co-finanziamento pubblico di Invitalia, per un investimento complessivo di 48,5 milioni di euro e l’occupazione, una volta a regime, di oltre 450 persone.

"La firma dell’accordo tra Regione Puglia e organizzazioni sindacali serve a consentire l’erogazione di somme vitali per le famiglie – ha detto il presidente Emiliano - La Regione ha fatto di tutto per evitare che i lavoratori restassero scoperti allo scadere degli ammortizzatori sociali e, al tempo stesso, è a lavoro per rendere celeri i tempi dell’investimento, infatti stiamo procedendo con i tavoli tecnici territoriali con l’azienda e le organizzazioni sindacali. Grazie all’intelligenza e alla competenza della squadra della Regione Puglia e della Task force occupazione stiamo andando avanti verso la risoluzione di questa lunga e complessa vertenza".
 
"La Regione sta facendo tutto il possibile per risolvere questa crisi aziendale. Il nostro impegno è continuo e costante – ha dichiarato l’assessore al Lavoro Leo – per garantire una continuità di reddito ai lavoratori, per questo tra pochi giorni, il 6 luglio, ci sarà l’ultimo passaggio al Tavolo Tecnico Regionale".
 
Il presidente della Task force occupazione Leo Caroli ha ribadito che “la reindustrializzazione della ex OM rappresenta una priorità per la Regione Puglia e che tutti gli sforzi sono orientati al perseguimento dell’obiettivo. In attesa del decreto ministeriale di aumento della quota del 5% stiamo già predisponendo il nuovo accordo regionale per consentire alle vertenze in fase di reindustrializzazione di trovare copertura di ammortizzatori". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento