Martedì, 15 Giugno 2021
Economia

"Expo incontra Bari", in Fiera per parlare di progetti e opportunità

Oggi in Fiera l'incontro tra i rappresentanti istituzionali e i partner pubblici e privati dell'esposizione universale che si terrà a Milano nel 2015. Il sindaco Emiliano: "Bari sosterrà a pieno l'evento"

La città di Bari conferma il suo sostegno alla manifestazione Expo Milano 2015. Dopo il protocollo d'intesa firmato dai sindaci delle due città a Palazzo Marino nell'ottobre 2010, oggi rappresentanti istituzionali e partner pubblici e privati dell'evento si sono dati appuntamento oggi in Fiera per fare il punto delle iniziative in programma.

Per tutta la durata della manifestazione (1 maggio – 31 ottobre 2015) Bari si trasformerà in sede decentrata dell'esposizione universale ospitando nei padiglioni della Fiera del Levante una mostra dedicata al tema della dieta mediterranea. Un percorso espositivo di cui si può già avere "un assaggio" visitando in questi giorni il padiglione istituzionale nel Comune di Bari, una parte del quale è appunto dedicata ad illustrare le tappe di avvicinamento della città all'evento dell'Expo 2015.

“L’esposizione universale - ha dichiarato il sindaco Michele Emiliano - è un’impresa italiana che tende a suonare la carica all’economia del nostro Paese perché esca dall’isolamento e dalla depressione anche psicologica nella quale si trova". "Milano - ha proseguito il sindaco - è ovviamente un antico interlocutore della Fiera di Bari e ci auguriamo oggi di poter essere, con la nostra capacità di gestire la scarsità, quell’apporto fondamentale alla visione strategica dell’Expo, che è nutrire il pianeta. Chi ha capacità di fare con poco cose importanti può aspirare davvero a costruire il mondo futuro”.

A ribadire la collaborazione già avviata tra Milano e Bari è stato anche l’AD di Expo 2015 spa Giuseppe Sala: “L’Expo - ha detto -  ha un senso nell’esposizione in sé ma è anche una straordinaria occasione di marketing territoriale. I visitatori, ne sono previsti oltre 20 milioni, verranno in Italia non solo per vedere l’Expo, ma per conoscere il nostro Paese. Stiamo cercando quindi di coinvolgere i territori per far sì che ci sia una coerenza nel palinsesto complessivo. Ai visitatori di tutto il mondo desideriamo offrire formule legate alla cultura, all’arte, all’enogastronomia e al turismo religioso, come nel caso della Puglia e di Bari. Bari è partita prima di altre città per aprire una collaborazione con noi e stiamo quindi già costruendo i passaggi successivi di questa intesa”.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Expo incontra Bari", in Fiera per parlare di progetti e opportunità

BariToday è in caricamento