Fdl, Confcommercio: iniziativa su analisi su come sta cambiando la comunicazione e come i tradizionali mezzi di informazione si trasformeranno nei prossimi anni

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

Giornalisti ed operatori del sistema Confcommercio hanno avuto modo di confrontarsi con un mondo in rapida evoluzione che richiede però di non commettere un errore: quello di credere che mezzi di comunicazione tradizionali e mezzi di comunicazione innovativi siano gli uni nemici degli altri. La Comunicazione e i Social media, presente e futuro, sono stati i temi discussi alla Fiera del Levante di Bari, nel corso dell’incontro organizzato da Confcommercio nazionale, Asseprim e Confcommercio Bari B.A.T. Si tratta del terzo appuntamento, dopo Roma e Padova, dell’iniziativa nazionale, dal titolo “Dalla penna al mouse”. L’obiettivo è stato di mettere a fuoco come sta cambiando la comunicazione e il modo di fare lobby ai tempi dei social media, e comprendere come i tradizionali mezzi di informazione si trasformeranno nei prossimi anni e come questi si integreranno con i nuovi strumenti. "La Confcommercio non può sottrarsi dall'utilizzo degli strumenti social per svolgere l’attività di lobby – ha detto Sergio De Luca, Direttore Centrale Comunicazione e Immagine di Confcommercio. Noi abbiamo il compito di difendere gli interessi delle imprese del commercio, del turismo, dei servizi e dei trasporti, e per svolgere correttamente ed efficacemente questo ruolo, e persuadere i decisori, i social ormai sono imprescindibili. Chi governa le strutture locali e il Paese è attento a ciò che dice il web. Ma la vera questione è la qualità dell’informazione: noi dobbiamo porci il problema di contribuire tutti – comunicatori, lobbisti e giornalisti – ad avere una informazione certificata, solo così saremo in grado di sconfiggere definitivamente le fake news.” Sono intervenuti Alessandro Ambrosi presidente Confcommercio Bari BAT, Pier Luigi Petrillo, docente di Teorie e tecniche della lobbying Università Luiss, Andrea Iannuzzi, Gruppo Espresso, Stefano Saladino, consigliere Asseprim, Elisabetta Saorin, Digital consultant Mashub e Dario Goffredo, Reputation Manager of Brandya. Ambrosi ha sottolineato l’importanza dell’incontro rispetto alla presa d’atto che il digitale ha cambiato tutto, i sistemi di produzione, il mondo della distribuzione e la comunicazione verso i decisori. “Ha detto bene De Luca che è imprescindibile che si incominci a parlare di queste nuove problematiche, che non devono spaventarci, ma portarci a mettere a fuoco questi fenomeni e specializzarci di più.” Nel pomeriggio altri approfondimenti sulle enormi potenzialità e opportunità che il web e i social media offrono alle imprese per lo sviluppo del business e del marketing.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento