Economia

Fiera del Levante, la Cisl di Bari incontra il presidente Patroni Griffi

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

Si è svolto in data odierna l'incontro in Fiera del Levante tra il Presidente Ugo Patroni Griffi, che ha confermato la fine del suo mandato per il giorno 15 marzo p.v., e i sindacati di categoria. Per la Cisl erano presenti Giuseppe Boccuzzi (Segretario Generale della Cisl di Bari) e Ruta Maria (Segretario Generale della Fisascat Cisl di Bari).

Sono state affrontate diverse tematiche, dall'analisi della situazione finanziaria a quella del personale, dallo stato in essere dell'iter della concessione di gestione alla Fiera di Bologna e Ferrara, dalla mobilità infragruppo nelle società partecipate dei soci fondatori e della Regione al pagamento del contributo straordinario della ex Provincia di Bari e del contributo ordinario dei soci fondatori.

La Fisascat Cisl e la Cisl di Bari hanno sollevato la problematica della mancata erogazione del contributo straordinario da parte della Città metropolitana di Bari (1,5 milioni di euro) che metterebbe a serio rischio il pagamento delle retribuzioni del personale nei prossimi mesi.

La risposta della Presidenza è stata tempestiva, si sono presi contatti con la Città Metropolitana che ha assicurato la definizione della delibera avvenuta il 29 febbraio per la quale si aspettano i relativi mandati di pagamento, per i quali abbiamo chiesto un sollecito per evitare dei mesi turbolenti per le famiglie dei lavoratori, già duramente provate da quasi 2 anni di contratti di solidarietà al 50% della retribuzione. Abbiamo chiesto anche un impegno per sollecitare il pagamento del contributo ordinario dei soci fondatori.

La situazione occupazionale resta ancora fortemente preoccupante, in quanto su 39 dipendenti in forza, tra le 16 e 18 unità lavorative ci vengono dichiarate in esubero.

Riteniamo, pertanto, di lanciare un allarme nei confronti delle Istituzioni (Comune di Bari e Regione Puglia in primis) che da ormai tre mesi avevano sottoscritto un protocollo per dare attuazione alla mobilità infragruppo dei dipendenti in esubero della Fiera, che ricordiamo non è un optional ma un dovere di legge, ma a tutt'oggi nemmeno l'ombra di una chiamata o di una posizione lavorativa offerta concretamente.

Tutto ciò è inaccettabile, per cui si chiede al Sindaco di Bari Decaro e al Governatore Emiliano, di intervenire in maniera improcrastinabile su questo aspetto della vicenda per evitare conseguenze pesanti per i lavoratori.

Abbiamo espresso preoccupazione per la futura gestione della Fiera del Levante, all'indomani della fine del mandato dell'attuale Consiglio di Amministrazione, tra cui Presidente e Vice presidente, per cui chiediamo che venga effettuata una scelta che sia la più funzionale al progetto in corso della concessione di gestione e che soprattutto non appesantisca i conti dell'ente con promozioni interne o compensi esosi per eventuali commissari chiamati a gestire questa ultima fase del processo, che sicuramente sarà la più difficile da gestire.

E' stata accolta la richiesta della Cisl e della Fisascat Cisl di Bari, di insediare una commissione con la presenza dei sindacati per la definizione della futura pianta organica del personale e delle relative funzioni che resteranno in campo all'Ente pubblico.

Raccolte queste problematiche, il sindacato si attiverà nei prossimi giorni per un'attivazione del tavolo della Task Force per avere più certezze sul futuro occupazionale dei lavoratori della Fiera del Levante e su quello commerciale dell'Ente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiera del Levante, la Cisl di Bari incontra il presidente Patroni Griffi

BariToday è in caricamento