rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Economia

Dal fitness polifunzionale al laboratorio di polistirolo creativo: ecco i 6 progetti finanziati dal bando comunale 'Impresa Prossima'

L'avviso pubblico del Comune di Bari, che sostiene l’apertura di nuove attività commerciali di prossimità in città, garantirà contributi a fondo perduto fino a 50mila euro per ciascuna proposta ammessa a finanziamento

Delle dieci proposte progettuali ammesse alla valutazione di merito, sei hanno superato la soglia dei 70 punti prevista dal bando per l’ammissione alla co-progettazione, mentre cinque sono state escluse per mancanza di requisiti da parte dei partecipanti o incompletezza della documentazione. Sono terminate le attività del primo nucleo di valutazione attinenti al bando 'Impresa Prossima', l’iniziativa del Comune di Bari che sostiene l’apertura di nuove attività commerciali di prossimità in città.

Il nucleo di valutazione ha esaminato quindici proposte complessive pervenute dalla data di pubblicazione del bando, avvenuta lo scorso 27 novembre: sei sono state ammesse a finanziamento.

I responsabili delle sei proposte ammesse saranno impegnati nelle prossime settimane in attività di progettazione di dettaglio, propedeutiche alla firma della convenzione con il Comune di Bari e all’avvio delle iniziative imprenditoriali, assieme ai tecnici del job center comunale Porta Futuro.

L’avviso pubblico rientra nel programma per il sostegno all’economia di prossimità in d_Bari 2022-24 e finanzia, con contributi a fondo perduto fino a 50mila euro, le spese di investimento e avvio della gestione di nuove attività di vicinato che, in cambio, si impegnano a contribuire al progresso dei quartieri in cui decidono di insediarsi.

"Desidero fare i più vivi complimenti ai neocommercianti baresi che hanno superato positivamente la valutazione del nuovo bando Impresa Prossima - ha commentato l’assessora allo Sviluppo economico, Carla Palone - si tratta prevalentemente di giovani, vista l’età media di 35 anni, equamente distribuiti tra uomini e donne. Hanno scelto di operare in diversi quartieri della città, dal centro alle periferie, e in settori differenti tra loro. Il nostro augurio è che i loro progetti commerciali conseguano dei buoni risultati e, allo stesso tempo, contribuiscano concretamente al progresso della nostra città".

Ecco una breve descrizione dei sei progetti ammessi a finanziamento.

Barber Shop Solo Uomo di Fabrizio Chiarito

Barber Shop Solo Uomo prevede l’avvio di una nuova attività di parrucchiere per uomo in via Nicola De Gemmis 7, nel quartiere Carrassi. Il proponente è Fabrizio Chiarito, classe ’98, che ha deciso di intraprendere la sua prima attività commerciale dopo anni di formazione come dipendente. Gli investimenti previsti riguardano la ristrutturazione di un locale commerciale, l’arredamento e la fornitura di attrezzatura da barbiere. In cambio del contributo comunale, Barber Shop Solo Uomo si impegna a realizzare, in collaborazione con l’associazione Bullismo No Grazie, un programma di incontri nelle scuole e un servizio di ascolto nel negozio sul tema del contrasto al bullismo.

Po-Lab_Polistirolo creativo di Vito Lopez

Po-Lab, che sorgerà in via Principe Amedeo 150, riguarda l’avvio di un nuovo laboratorio di lavorazione del polistirolo, materiale maneggevole, atossico e modellabile. L’idea nasce dalla passione di Vito Lopez per l’arte manuale. Pertanto, al piano terra sarà allestito uno showroom per la presentazione dei prodotti e dei prototipi, mentre il piano interrato sarà dedicato al laboratorio e alle attrezzature. All’interno del laboratorio si darà vita all’iniziativa Polistirolo Creativo, basata sul riuso degli scarti plastici di cantiere trasformati in giochi, decorazioni e strumenti ludico-ricreativi. In cambio del contributo comunale Po-Lab organizzerà, in collaborazione con una realtà sociale esperta del servizio di Educativa di strada, laboratori ed eventi rivolti a minori in condizioni di fragilità.

Bar Shalikava di Eter Shalikava

Il bar Shalikava sorgerà in via Martiri D’Avola 13, nell’area denominata Quartierino. La zona, infatti, perlopiù residenziale, risente della mancanza di servizi, fatta eccezione per le grandi catene commerciali. L’obiettivo del nuovo progetto è quello di insediare un bar con servizi di caffetteria, piccola pasticceria, piccola rosticceria e somministrazione di aperitivi che funga anche da luogo di incontro per i residenti. La proponente si chiama Eter Shalikava, giovanissima imprenditrice georgiana con un’esperienza familiare nel settore del commercio. In cambio del contributo comunale Bar Shalikava si impegna a organizzare, in accordo con l’associazione italo-georgiana, corsi di lingua italiana per cittadini georgiani in modo da facilitare il loro processo di integrazione.

Pigmenta il benessere di Yessika Rodriguez Pardo

In via Principe Amedeo 182 A/B, Yessika Rodriguez Pardo aprirà uno studio di tricopigmentazione per la ricostruzione del capello 'a livello visivo' attraverso il microdeposito di pigmenti nello strato superficiale del cuoio capelluto. Il progetto prevede la ristrutturazione del locale commerciale, investimenti per la sicurezza e acquisto di arredi e attrezzature specialistiche. In cambio del contributo comunale lo studio si impegna, in collaborazione con un medico di famiglia, a fornire gratuitamente il servizio di tricopigmentazione ad almeno otto pazienti selezionati.

Una focaccia è per tutti di Francesco Cavaliere

Il progetto prevede l’apertura di un nuovo panificio a Madonnella, in piazza Diaz 7. Il proponente, Francesco Cavaliere, intende mettere a frutto quanto appreso e sperimentato durante gli anni di lavoro in un forno della città. L’attività sarà specializzata nella produzione di prodotti da forno, tra cui la focaccia barese. Il progetto prevede la ristrutturazione del locale commerciale e l’acquisto delle attrezzature per la produzione di prodotti da forno (forno, impastatrice, friggitrice e arredi vari). In cambio del contributo comunale il nuovo panificio si impegna a organizzare un corso di panificazione per ragazzi interessati ad avviarsi alla professione.

Oh Issa! Centro Fitness polifunzionale di Grazia Diodovich

'Oh Issa!' sarà un nuovo centro polifunzionale, che sorgerà in via Lorenzo Perosi 12/B, a San Girolamo. Unirà fitness, fisioterapia e massaggi alla ristorazione e alla consulenza nutrizionale. Il progetto commerciale è promosso da Grazia Diodovich, imprenditrice barese con un background accademico in ambito medico e con la passione per lo sport e il benessere. Il progetto prevede una vasta gamma di attività sportive per tutte le età, quali boxe, pilates, zumba, yoga e altro ancora. Saranno offerti, inoltre, servizi complementari come massaggi, consulenza nutrizionale e fisioterapia. Gli investimenti serviranno anche a realizzare un’attività integrata di somministrazione di bevande e alimenti personalizzati in base alle esigenze nutrizionali dei clienti. In cambio del contributo comunale Oh Issa! propone la realizzazione di iniziative, eventi e servizi gratuiti per i residenti del quartiere, come giornate di fitness all’aperto, percorsi di street workout, laboratori di cucina ed eventi di educazione sulla salute.

Si ricorda che lo sportello per la presentazione delle domande resterà attivo fino al prossimo 30 giugno: i servizi di informazione e orientamento sono attivi tutti i giorni dalle ore 9 alle 13, presso gli uffici di Porta Futuro (ex Manifattura Tabacchi in via Ravanas 233), previo appuntamento telefonico ai numeri 080 5772656-2672.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal fitness polifunzionale al laboratorio di polistirolo creativo: ecco i 6 progetti finanziati dal bando comunale 'Impresa Prossima'

BariToday è in caricamento