rotate-mobile
Economia

Fisascat Cisl Bari: "Nel centro commerciale Bariblu Ipersimply lascia l'ipermercato. Lavoratori scioperano per chiusura dal 30 aprile"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

Domani mattina, 11 aprile sciopero di tutta la giornata dei lavoratori dell'ipermercato IperSimply e sitin davanti al centro commerciale Bariblu dalle ore 13:00 alle ore 16:00. A comunicarlo il Segretario della FISASCAT Cisl Bari Michelangelo Ferrigni che aggiunge " si terrà una manifestazione di protesta organizzata con i 60 dipendenti del supermercato Iper Simply per chiusura del punto vendita. Tale decisione ha gettato nell'incertezza e nella precarietà il futuro di 60 lavoratori, privandoli del loro sostentamento e della sicurezza economica. La chiusura del punto vendita rappresenta non solo una perdita di posti di lavoro significativa per la comunità, ma anche un duro colpo per i lavoratori e le loro famiglie che si trovano improvvisamente senza mezzi di sostentamento." Michelangelo Ferrini, aggiunge "La Fisascat condanna fermamente questa scelta che mette il profitto sopra il benessere dei dipendenti. La nostra priorità in questo momento è garantire il sostegno e la solidarietà a coloro che saranno colpiti da questa decisione, assicurando che i loro diritti siano tutelati e che siano offerte opportunità di ricollocamento. Saremo insieme ai lavoratori e a tutti coloro che credono nella giustizia sociale per far sentire la nostra voce e richiedere soluzioni concrete alle autorità competenti e alla proprietà del centro commerciale la Blu Apulia SRL " La mancanza di intesa emersa in queste ore tra Blu Apulia SRL proprietaria del centro commerciale Bariblu e l’Ipersimply di Apulia Distribuzione della famiglia Sgaramella, hanno portato alla decisione di lasciare il punto vendita il 30 aprile. In queste ore l’area è stata già in alcuni reparti smantellata. Dalla fine di aprile per i sessanta lavoratori dell’ipermercato del centro commerciale di Triggiano, uno dei più importanti della Puglia, ricomincia l’odissea. Al 30 marzo 2024 scadeva il contratto di fitto dell’area Ipersimply , inizialmente in considerazione di alcune situazioni l’Apulia Distribuzione in un primo momento non aveva intenzione di rimanere, poi con l’intervento dei sindacati e della Taskforce era stato creato un dialogo a gennaio 2024 che aveva portato ad uno stato di avanzamento della trattativa che apriva degli spiragli positivi. Oggi la vertenza si è arenata nata sulla questione dell'apertura della procedura della retrocessione di ramo d'azienda chiesta da Ipersimply, che porterebbe la Bluapulia ad occuparsi del ricollocamento dei lavoratori. Proposta respinta dalla società proprietaria del centro commerciale che asserisce di avere semplicemente un contratto di locazione. Apulia distribuzione, società in espansione, potrebbe ricollocare solo alcuni lavoratori in altri punti vendita di prossima apertura, ma non 60. Tutto questo ha portato alla paralisi della trattativa. La pugliese Apulia Distribuzione appartiene alla famiglia Sgaramella, con base a Rutigliano ed è leader nel settore della grande distribuzione organizzata e tra le più importanti del Sud, con un fatturato che supera i 400 milioni di euro. Una situazione che ricorda quanto avvenuto già nel 2015, quando il centro commerciale era di proprietà di un’altra società immobiliare che per risolvere la crisi salutava felicemente l’ingresso di Ipersimply.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fisascat Cisl Bari: "Nel centro commerciale Bariblu Ipersimply lascia l'ipermercato. Lavoratori scioperano per chiusura dal 30 aprile"

BariToday è in caricamento