Fisascat Cisl, preoccupazione per il personale occupato nel consorzio Metropolis di Molfetta. Chiediamo un incontro al commissario straordinario del Comune

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

Miriam Ruta segretario generale Fisascat Cisl Bari e Luigi De Ceglie responsabile della segreteria provinciale fisascat Cisl Bari, sono fortemente preoccupati per le sorti occupazionali del personale occupato nel Consorzio Metropolis, centro sociale per diversamente abili di Molfetta.

A creare particolare apprensione, sono le condizioni del nuovo bando , o meglio l'applicazione dei nuovi criteri di compartecipazione economica e finanziaria richiesta alle famiglie degli utenti del centro sociale che usufruiscono dei servizi, che potrebbero determinare non solo difficoltà nella gestione del servizio, bensì instabilità dei livelli occupazionali nel caso in cui le famiglie degli attuali utenti dovessero decidere di non proseguire con il servizio, proprio a causa delle nuove modalità di gestione dello stesso.

"La volontà da parte delle famiglie di non produrre la documentazione richiesta e la loro ostilità, spiegano Ruta e De Ceglie - ci preoccupa notevolmente così come la risposta del comune di Molfetta alla richiesta del Consorzio Metropolis di modifica del Capitolato d'appalto e riapertura dei termini di gara per un servizio importante per l'intera comunità. Quanto sta accadendo fa presagire non poche difficoltà sia nel proseguimento del servizio, sia nel mantenimento di tutti i profili professionali attualmente in forza. Personale specifico che nel corso di questi anni ha garantito un eccellente servizio instaurando un rapporto con gli utenti a dir poco straordinario, diventando per gli stessi punto di riferimento e, una seconda famiglia Nell'interesse - conclude il Segretario Generale Fisascat Cisl - dei beneficiari del servizio, delle loro famiglie e del mantenimento dei livelli occupazionali, precisando che trattasi di lavoratori molfettesi, abbiamo chiesto un incontro urgente al Commissario Straordinario del comune di Molfetta, che speriamo avvenga in tempi brevi"

Torna su
BariToday è in caricamento