rotate-mobile
Economia

Bari ospita il forum internazionale sulla Bioeconomia: metà dell'energia in Puglia proviene da fonti rinnovabili

L'evento che si svolge oggi e domani nella sede della Camera di Commercio, vede la partecipazione di 200 delegati provenienti da più di 20 Paesi. La Puglia si conferma prima regione in Italia per produzione di energia da fonte eolica e fotovoltaica

La nuova economia verde e la transizione ecologica sono i principali aspetti trattati nella dodicesima edizione di Ifib, il Forum Internazionale sulle Biotecnologie industriali e la Bioeconomia, partita oggi a Bari nella sede della Camera di Commercio. L'evento che proseguirà fino a domani, vede la presenza di 200 delegati provenienti da più di 20 Paesi e dei maggiori stakeholder mondiali della bioeconomia.

Il Forum, organizzato dal cluster italiano della bioeconomia circolare 'Spring', da Federchimica-Assobiotec e da Innovhub-ssi, con la collaborazione di Regione Puglia, di Puglia Sviluppo e dell’Agenzia Ice, e? uno degli principali appuntamenti, di carattere mondiale, dedicato interamente alla bioeconomia, settore con un valore della produzione di 364,3 miliardi di euro e che garantisce lavoro a 2 milioni di persone.

L’evento rappresenta un'importante occasione per presentare ricerche scientifiche e 'best practice' industriali in grado di favorire una crescita economica sostenibile, rispondendo alle sfide che pone il nuovo millennio: aumento della popolazione mondiale e cambiamenti climatici, inquinamento, degradazione dei suoli, aumento della domanda mondiale di cibo e della quantità di rifiuti.

Articolato su un programma di due giorni, Ifib coinvolge esperti scientifici, economisti ed importanti aziende del settore, oltre che policy makers, investitori e rappresentanti di istituzioni, università e organismi internazionali quali l’European Research Council, l’European Innovation Council, ma anche investitori, come l’European Circular Bioeconomy Fund. Al centro dell’edizione di quest’anno, temi come il ruolo delle Regioni nella transizione ecologica, l’impiego di biocarburanti avanzati nel settore dell’aviazione (Sustainable Aviation Fuels) e le bioplastiche.

“La bioeconomia circolare – ha detto l’assessore allo Sviluppo economico della Regione Puglia, Alessandro Delli Noci – è l’unico futuro possibile per lo sviluppo sostenibile del nostro pianeta. Oggi la Puglia continua ad essere la prima regione in Italia per produzione di energia da fonte eolica e fotovoltaica, ma occupa anche il quinto posto per le bioenergie, da cui produciamo 1.451 Gwh. Oggi il 54,7% di energia consumata in Puglia proviene da fonti rinnovabili. Se guardiamo all’insieme dei settori della bioeconomia, in Puglia hanno un valore aggiunto di 5,3 miliardi di euro. Per numero di lavoratori impiegati nella bioeconomia, la Puglia è la prima regione del Mezzogiorno con 169mila occupati e la quarta in Italia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bari ospita il forum internazionale sulla Bioeconomia: metà dell'energia in Puglia proviene da fonti rinnovabili

BariToday è in caricamento