Economia

Il Gal sud est barese insieme all’ente di formazione Athena Onlus organizza un convegno dedicato a “Le prospettive del turismo rurale”

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

Un nuovo appuntamento con il GAL Sud Est Barese è fissato il prossimo 31 marzo alla Masseria Terra d'Incontro a Casamassima per partecipare all'incontro organizzato insieme all'Ente di Formazione Professionale "Athena Onlus". Un convegno che vuole fare il punto sul turismo rurale insieme ai diretti interessati: "Le prospettive del turismo rurale" è il titolo del convegno promosso dall'ente su input degli stessi beneficiari dei voucher formativi erogati dal GAL per corsi di "Operatore di masseria didattica" e di "Operatore agrituristico".

All'incontro parteciperanno oltre ai rappresentanti dei due enti organizzatori, l'Assessore alle Risorse Agroalimentari Fabrizio Nardoni, il Responsabile degli assi III e IV del Piano di Sviluppo Rurale della Puglia 2007-2013 Cosimo Sallustio e la responsabile regionale per le Masserie Didattiche Angelica Anglani. I protagonisti saranno però i corsisti di Monopoli, Rutigliano e Altamura che racconteranno non solo la propria esperienza formativa, ma soprattutto quella di operatori impegnati quotidianamente in un settore strategico per la Puglia quale è il turismo, in particolare quello rurale che consente di ampliare moltissimo l'offerta regionale attualmente più centrata sul turismo balneare.

La proposta di un momento di confronto su questo tema è partita dagli stessi corsisti che hanno partecipato con entusiasmo alle attività formative che, peraltro, sono abilitanti per l'esercizio delle loro attività. Athena Onlus, ha voluto supportare gli operatori anche in considerazione del fatto che non accade frequentemente che a parlare siano i beneficiari dei voucher formativi e così Il GAL Sud Est Barese che ha accolto con particolare disponibilità la proposta di dedicare un momento di incontro ad un tema così centrale, che prosegue nella direzione intrapresa già con la realizzazione della Rete degli operatori turistici del sud est barese che vede coinvolti quasi quaranta soggetti tra tour operator, strutture ricettive, associazioni, ristoratori. Questa nuova iniziativa conferma il trend che si registra sempre più spesso nel sud est barese, dove sono gli stessi operatori che facendo rete, stimolano il dibattito e si spingono in nuove forme di collaborazione che gli consentono di fronteggiare la crisi grazie a sistemi di impresa innovativi e al passo coi tempi.

Il Gal da parte sua sta impiegando questi ultimi mesi di gestione per sostenere sempre di più i beneficiari dei bandi che negli anni scorsi, grazie agli aiuti erogati, hanno messo in piedi attività legate all'economia rurale per quasi 11 mln di Euro, solo nel territorio del GAL Seb che, lo ricordiamo, comprende i comuni di Acquaviva delle Fonti, Casamassima, Conversano, Mola di Bari, Noicattaro, Rutigliano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Gal sud est barese insieme all’ente di formazione Athena Onlus organizza un convegno dedicato a “Le prospettive del turismo rurale”

BariToday è in caricamento