Martedì, 27 Luglio 2021
Economia

Grande preoccupazione per la Cisl di Bari che annuncia: “Quello che sta arrivando sarà un autunno caldo”

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

Non sarà un autunno facile per il mondo del lavoro. La disoccupazione cresce vertiginosamente, come dimostrano gli ultimi dati trimestrali diffusi dall'Istat e, le condizioni di chi un'occupazione ce l'ha non sono delle migliori. A dirlo il Segretario generale della CISL Bari Vincenzo Di Pace, che esprime grande preoccupazione per i mesi che verranno e, per la situazione nel territorio. In Puglia la disoccupazione è ai massimi livelli- dice Di Pace - da un tasso di disoccupazione del 15,2% nel secondo trimestre 2012 al 19,1% del secondo trimestre 2013 La disoccupazione ha toccato in questi 8 mesi il massimo storico dal 1977 quando era pari all'8%, si capisce perché i tecnici dell'Istat parlano di «situazione permanente» sul fronte disoccupazione al Mezzogiorno dove «la crisi è iniziata prima e pesa di più». Il segretario, però guarda al suo territorio e definisce quanto si sta verificando, un vero tracollo. "Nel "capoluogo pugliese i senza lavoro sono oltre 45mila. Anche in provincia dati da brividi. "I disoccupati sono oltre 200 mila, più donne (poco più della metà) che uomini . Gli inoccupati, sono 38 mila, di cui oltre 25.000 donne", senza contare i giovani in cerca di prima occupazione.

Le situazioni di povertà e di disagio sociale, che sfociano sempre più spesso in atti di disperazione, sono sempre più diffuse e crescenti anche in fasce sociali che solo qualche anno fa mai avrebbero pensato di dover affrontare situazioni simili.

L'azione di difesa e di tutela dei lavoratori, dei pensionati e dei disoccupati del nostro sindacato, necessita oltre che di politiche nazionali e regionali per la crescita, la competitività e la buona occupazione che facciano uscire il Paese dalla crisi, anche di efficienti sistemi e strutture del collocamento e della formazione ai livelli locali e di maggiori protezioni sociali".

Una situazione che aggrava la grande sfiducia

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grande preoccupazione per la Cisl di Bari che annuncia: “Quello che sta arrivando sarà un autunno caldo”

BariToday è in caricamento