menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Stipendi di aprile non pagati", lavoratori Impregico in stato di agitazione

Lo sciopero proclamato dalla Cgil per il mancato pagamento della mensilità di aprile da parte dell'azienda che gestisce i servizi di igiene ambientale per i Comuni di Acquaviva e Giovinazzo

"La Cgil Funzione Pubblica di Bari denuncia il mancato pagamento del mese di aprile 2018 per i lavoratori della società Impregico, e il mancato incontro con Comune e Società per discutere sulla premialità".

Così, attraverso un comunicato il sindacato proclama lo stato di agitazione per oggi, 22 maggio,  relativo ai lavoratori dell'azienda che gestisce i servizi di igiene urbana nei Comuni di Acquaviva e Giovinazzo. Parallelamente la Cgil chiede "il tentativo obbligatorio di conciliazione, come previsto dalla normativa vigente 146/90 e s.m.i. chiedendo un tavolo tecnico con i sindaci per poter discutere della vertenza".

Al centro della mobilitazione c'è il mancato pagamento degli stipendi di aprile. "In data 18 maggio us - ricostruisce il sindacato nella nota - la Impregico dichiarava che lo slittamento del pagamento delle competenze mensile al personale è causato dal ritardo nel pagamento dei corrispettivi di appalto da parte delle Amministrazioni comunali, a tutt'oggi non risulta pagato il canone relativo al mese di marzo 2018, che si impegnava a versare con un solo acconto ai lavoratori di 400 euro". "Non possiamo accettare che tutto questo accada - conclude la nota a firma del coordinatore igiene ambientale Fp Cgil Antonio De Leo - la Cgil, in data 22 maggio us, comunica lo stato di agitazione e il tentativo obbligatorio di conciliazione, come previsto dalla normativa vigente 146/90 e s.m.i. chiedendo un tavolo tecnico con i sindaci per poter discutere della vertenza".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento