Mercoledì, 4 Agosto 2021
Economia

Imprese: in Puglia calano i prestiti di oltre un miliardo

L'osservatorio di Confartigianato Puglia evidenzia un calo del 3,9% nei prestiti erogati alle aziende pugliesi, più penalizzato il settore dei servizi

Crollano i prestiti alle imprese pugliesi che in un anno hanno ricevuto più di un miliardo in meno rispetto all'anno precedente. A difondere i dati in un comunicato è l'Osservatorio di Confartigianato Puglia che ha elaborato gli ultimi dati della Banca d'Italia per monitorare l'andamento degli impieghi erogati alle aziende.

Da novembre 2011 a novembre 2012, lo stock dei prestiti è sceso da 26 miliardi 206 milioni a 25 miliardi 195 milioni. La flessione è del 3,9 per cento. Nonostante spread e tassi siano sensibilmente calati - secondo Confartigianato - non si vedono ancora "ricadute positive sulle aziende, soprattutto su quelle di piccole dimensioni". "I rubinetti del credito infatti - è detto in una nota - restano tuttora chiusi e negli istituti bancari si sta inceppando l'ingranaggio principale per sostenere l'economia reale"

 "L'analisi di questi dati - spiega il presidente di Confartigianato Puglia, Francesco Sgherza - dimostra che persistono grosse difficoltà nell'accesso al credito, soprattutto da parte delle piccole e medie imprese. Tant'é che, in Puglia, la fetta più cospicua dei finanziamenti (18 miliardi 259 milioni) è stata destinata alle imprese con più di venti addetti; mentre la restante parte dei prestiti (sei miliardi 936 milioni) a quelle di minori dimensioni. La stretta creditizia si avverte soprattutto sui finanziamenti a brevissimo periodo, quelli necessari a sostenere la cassa e la liquidità ordinaria". Guardando ai singoli comparti, il settore dei servizi è quello più penalizzato: -503,3 milioni, con una flessione del 4,1%. La stessa percentuale negativa colpisce le costruzioni: -215 milioni. Calano pure i finanziamenti al manifatturiero: -216,5 milioni, pari al 3,2 per cento.

A  Bari arriva il 45% del credito erogato alle aziende. Nello stesso periodo (novembre 2011-novembre 2012), i prestiti sono scesi di 452,6 milioni, pari ad un tasso negativo del 3,8 per cento, in linea con il dato regionale. Da 11 miliardi 825 milioni si passa a 11 miliardi 372 milioni, di cui due miliardi 424 milioni alle imprese con meno di venti addetti.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imprese: in Puglia calano i prestiti di oltre un miliardo

BariToday è in caricamento