"Contratto scaduto da oltre 7 anni", protestano davanti alla Prefettura i lavoratori delle imprese di pulizia

La manifestazione è stata organizzata da Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uil Trasporti Bari: "La vertenza dei lavoratori delle imprese di pulizia, servizi integrati e multiservizi ha l’obiettivo di ottenere entro breve tempo il meritato riconoscimento di un rinnovo contrattuale"

Si è svolto questo pomeriggio, in piazza Libertà a Bari, un presidio di protesta dei lavoratorii delle imprese di pulizia, servizi integrati e multiservizi della provincia di Bari per il rinnovo del contratto nazionale di settore scaduto da oltre sette anni.

La manifestazione è stata organizzata da Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uil Trasporti Bari. Una delegazione sindacale unitaria è stata ricevuta dalla Prefettura alla quale "sono state rappresentate le motivazioni della mobilitazione ed è stato consegnato un documento unitario che le riassumeva" si legge in una nota della Filcams Cgil.

"La mobilitazione ha messo in risalto il disagio vissuto dai 600mila addetti del comparto a livello nazionale (di cui diverse migliaia in provincia di Bari), che sono gli stessi che hanno dato prova di grande senso di responsabilità in piena fase emergenziale e, ancora oggi, nella seconda ondata di diffusione del virus Covid-19. La vertenza dei lavoratori delle imprese di pulizia, servizi integrati e multiservizi ha l’obiettivo di ottenere entro breve tempo il meritato riconoscimento di un rinnovo contrattuale che preveda trattamenti economici e normativi congrui e dignitosi per un settore considerato essenziale per la tenuta del nostro sistema Paese e che sta svolgendo un ruolo fondamentale per il contrasto alla diffusione del virus e per la tutela della salute pubblica, ma che non vede le Associazioni Datoriali e le imprese riconoscerne il valore che passa attraverso l’atto concreto del rinnovo del Ccn, (nonostante l’impegno assunto a giugno con la sottoscrizione di un Avviso Comune)" conclude il sindacato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Verso il Dpcm del 3 dicembre, tra ipotesi di nuove restrizioni e deroghe per i ricongiungimenti familiari

  • Dagli spostamenti tra regioni ai cenoni (vietati), il nuovo Dpcm e le misure al vaglio per Natale

  • Scontro tra auto e bici sulla Statale 16 a Torre a Mare: muore ciclista 31enne

  • Tragico incidente sulla statale 16 a Bari: impatto tra auto e camion, muore donna

  • Investe ciclista sulla ss16 e fugge, arrestata pirata della strada: positiva all'alcol test

  • "Puntiamo alla zona gialla". Decaro: "Con misure meno restrittive per un Natale più sereno"

Torna su
BariToday è in caricamento