menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

LA BABY SITTER prima e dopo la laurea

Studiare e, allo stesso tempo, fare qualche lavoretto è una scelta che accomuna molti studenti italiani. Le ragazze in particolare sono spesso propense a offrirsi come baby sitter. Ma non è semplice trovare un lavoro come baby sitter se non si ha esperienza.
E così, anche se si amano i bimbi, si ha un’indole paziente e voglia di socializzare, si potrebbe pensare di non avere opportunità.
Eppure non per tutti i genitori alla ricerca di una baby sitter, l’esperienza è un elemento determinante. Anche passione, creatività, sincerità, oltre alla formazione specifica, sono fattori importanti. Per riuscire a trovare un primo lavoro da baby sitter senza esperienza il consiglio è valorizzare i punti di forza e trovare i canali giusti per proporsi alla famiglia adatta.

Se si sta frequentando all’università un corso di studi in Scienze dell’Educazione o della Formazione o se si ha concluso un corso specifico sull’insegnamento o la cura dei bambini questa è già un’ottima carta da giocare perché il percorso di studio prepara al lavoro e dimostra che prendersi cura dei bambini è proprio quello che si vuole fare. Se invece i nostri interessi scolastici sono stati altri, allora un breve corso di formazione specialistico sulla professione della baby sitter potrebbe essere rilevante.
Anche avere nozioni di primo soccorso è sempre più richiesto dalle famiglie quindi anche un corso di disostruzione pediatrica potrebbe essere inserito nel cv. Così come la conoscenza delle lingue.
Il passo successivo è proporsi a amici e parenti per accudire i piccoli della famiglia. E’ questo il modo per iniziare a fare esperienza e imparare cose nuove: la paga potrebbe essere inesistente o minima, ma è il modo giusto per acquisire formazione. Così ci si sentirà sempre più sicuri nel cambiare un pannolino o fare la pappa nel momento in cui troverà un impiego ‘professionale’.
Infine bisogna scegliere il canale giusto per farsi conoscere: il passa parola è ancora oggi una fonte preziosa di contatti. Si possono attaccare inoltre i vecchi ‘bigliettini’ in negozi e scuole della propria zona e, allo stesso tempo, guardare al web. Se una giovane vuole trovare lavoro come baby sitter a Bari può rivolgersi ai siti online specializzati che mettono in contatto di genitori e tate.
Una volta acquisita esperienza e terminati gli studi, il baby sitting potrebbe diventare il lavoro per molte neo laureate che, in attesa di trovare un impiego fisso, possono così raccogliere qualche soldino grazie a queste attività occasionali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento