Economia

La Cascina compie 35 anni, festa per 100mila persone

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

Centomila persone in festa, distribuite in 11 regioni italiane, dalla Val d'Aosta alla Sicilia. Sono gli ingredienti che giovedì 24 ottobre caratterizzeranno la grande festa per il 35° anniversario del Gruppo La Cascina. Una tovaglietta celebrativa e alcune variazioni nel menù uniranno idealmente le mense scolastiche, universitarie, ospedaliere e aziendali di tutta Italia.

“Era il 24 ottobre 1978 quando Don Giacomo Tantardini, nostro amico sacerdote, chiese ad alcune mamme degli studenti universitari romani di cucinare per gli studenti fuorisede – racconta il presidente del Gruppo Giorgio Federici. Il Cardinale Luciani, condividendo lo spirito dell'iniziativa, donò alla Cooperativa La Cascina 70 mila lire per favorirne la realizzazione.  Sono passati 35 anni e il Gruppo custodisce e valorizza ogni giorno i valori che l'hanno generato”.

A distanza di 35 anni La Cascina, senza perdere di vista le sue origini, può contare sulla collaborazione di oltre 8000 persone tra soci e dipendenti, con una presenza capillare su tutto il territorio nazionale. Il Gruppo, oggi, con un fatturato annuo di 350 milioni di euro, offre assistenza a milioni di persone, somministra 35 milioni di pasti all'anno, tra scuole, università, ospedali e aziende, ed è leader nei settori della Ristorazione, del Banqueting di prestigio, dei Servizi alla persona e del Turismo di alta gamma.

“Sono fiero e orgoglioso del lavoro fino ad oggi svolto dalla nostra Cooperativa – spiega il Amministratore delegato del Gruppo La Cascina, Salvatore Menolascina. Sono certo che grazie all'impegno di tutti non mancheranno importanti e ulteriori occasioni di sviluppo che ci consentiranno di guardare al domani con l'ottimismo e il coraggio tipico del nostro Gruppo”.

“Da due anni – aggiunge il vice Presidente Francesco Ferrara – il Gruppo La Cascina ha intrapreso un significativo e impegnativo percorso nel mondo del sociale. Prerogativa essenziale di questo impegno è la lotta contro l'esclusione sociale di persone svantaggiate, promuovendo percorsi di presa in carico globale della persona, fornendo a ciascuno risposte mirate ai reali bisogni di integrazione, autonomia e sviluppo orientati al raggiungimento di una migliore qualità della vita”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Cascina compie 35 anni, festa per 100mila persone

BariToday è in caricamento