Landini chiude gli Stati Generali Cgil Puglia al Petruzzelli: "Pari dignità tra chi lavora e le imprese"

Il leader Cgil ha chiuso la kermesse svoltasi al teatro Petruzzelli alla quale hanno preso parte, tra gli altri, in presenza, i ministri del Lavoro, degli Affari Regionali e del Sud, Nunzia Catalfo, Francesco Boccia e Giuseppe Provenzano

"Abbiamo deciso come Cgil, Cisl e Uil il 18 di essere in piazza, perchè abbiamo delle idee da mettere in campo e vogliamo costruire un consenso sociale che vada oltre il mondo del lavoro che rappresentiamo": a parlare è Maurizio Landini, segretario generale della Cgil oggi a Bari per gli Stati Generali Puglia del sindacato.

Il leader Cgil ha chiuso la kermesse svoltasi al teatro Petruzzelli alla quale hanno preso parte, tra gli altri, in presenza, i ministri del Lavoro, degli Affari Regionali e del Sud, Nunzia Catalfo, Francesco Boccia e Giuseppe Provenzano, il ministro dello Sviluppo economico Stefano Patuanelli (in collegamento video), nonchè l'ex governatore Nichi Vendola e il segretario generale Cgil Puglia Pino Gesmundo. La mattinata di interventi è stato condotta dalla giornalista Carmen Lasorella.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"La prossima settimana - dice Landini secondo quanto riporta l'agenzia Dire - avremo incontri con il governo e Confindustria: i rinnovi dei contratti si devono realizzare, è sbagliato pensare di usare la crisi per cancellare i contratti. Nella pandemia- continua - abbiamo scoperto che i lavori piu' essenziali sono stati quelli sanitari, delle pulizie e tutti quelli che hanno garantito a noi di uscire da quella situazione, e adesso cancelliamo il lavoro? Non e' accettabile, sarebbe un modo di tornare a quello che c'era prima della pandemia che a noi non andava bene". Per il leader Cgil "bisogna produrre il cambiamento che serve e, siccome sono in una fase moderata, non ambisco alla rivoluzione, mi accontenterei di pari dignità tra chi lavora e l'impresa, ora mi accontenterei di questo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni regionali Puglia 2020: i risultati delle liste, preferenze e consiglieri eletti

  • Elezioni Regionali Puglia 2020: i risultati in diretta

  • Regionali Puglia 2020, chiusi i seggi nella prima giornata di voto: corsa a otto per la presidenza

  • Regionali Puglia 2020, i risultati: preferenze consiglieri Partito Democratico

  • Verso il nuovo Consiglio regionale, i nomi: Lopalco superstar, boom Paolicelli e Maurodinoia. A destra c'è Zullo, M5S con Laricchia

  • Regionali Puglia 2020: i risultati | Percentuali e voti dei candidati presidente

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento