rotate-mobile
Giovedì, 30 Giugno 2022
Economia

Bari attira imprese e progetti: 150 nuovi posti di lavoro con Nexi Digital. Da Lottomatica investimenti per "hub digitale"

“Ormai Bari - ha detto il sindaco Decaro - è a tutti gli effetti un polo catalizzatore di investimenti di imprese che da un lato contribuiranno a creare nuova occupazione qualificata"

Due incontri istituzionali per presentare piani di investimento di aziende che creeranno posti di lavoro e sinergie di ricerca nella città di Bari: è quanto avvenuto, tra ieri e oggi a Palazzo di Città, a cominciare da mercoledì 18 quando il sindaco Antonio Decaro e il vicesindaco Eugenio Di Sciascio hanno incontrato i co-ceo di Nexi Digital Alexandre Bove e Alessandro Girelli, che hanno presentato nell’occasione il piano di investimenti da insediare nella città di Bari. Si tratta di una Factory digitale tutta italiana fondata da Nexi e Reply, aziende leader europee rispettivamente in ambito fintech e ICT, che prevede l’insediamento di un centro di eccellenza dedicato principalmente a data&analytics e sviluppo software attraverso cui innovare l'ecosistema dei pagamenti digitali.

L’obiettivo aziendale è attrarre giovani talenti attraverso il rapporto stretto con le istituzioni locali, in particolare con le Università e il Politecnico, realizzando un programma di assunzioni che prevede almeno 120 ingressi fino al 2025. Dopo Milano, Bari sarà la seconda sede in Italia e la terza in Europa. Il capoluogo pugliese è stato scelto per la sua posizione strategica che permetterà all’azienda di fornire immediato supporto ai mercati finali e accedere a bacini diversificati di talenti e competenze.

Nella giornata di oggi, invece, Decaro e Di Sciascio hanno incontrato, sempre a Palazzo di Città, una delegazione del gruppo Lottomatica, concessionario dello Stato per la raccolta di giochi e scommesse in presenza e attraverso il canale online. Nel corso della riunione l’azienda - rappresentata nell’occasione da Mauro Del Quondam, Technology Development Director del gruppo - ha illustrato i propri piani di sviluppo nel Sud Italia, che vedranno grande protagonista anche la città di Bari. L’appuntamento si è concentrato, in particolar modo, sui temi del digitale e della tecnologia, fondamentali per le politiche di crescita sostenute dall’amministrazione comunale e al centro dei progetti nazionali e internazionali di Lottomatica. Una possibile sinergia che mira a rendere sempre di più Bari uno dei principali hub tecnologici di tutto il Paese e non solo, grazie anche all’eccellenza dei suoi poli universitari.

“Ormai Bari - ha detto il sindaco Decaro - è a tutti gli effetti un polo catalizzatore di investimenti di imprese che da un lato contribuiranno a creare nuova occupazione qualificata, così da rendere la città attrattiva per giovani talenti che non sono più costretti a lasciare la nostra terra, dall’altro rafforzano il brand Bari quale punto di riferimento nel settore della trasformazione digitale nel Mezzogiorno d’Italia e nell’area del Mediterraneo. Solo dall’inizio del 2022 sono almeno cinque le grandi realtà aziendali che hanno scelto Bari per insediarsi, grazie anche alla presenza dei poli formativi e di ricerca d’eccellenza e di una capacità attrattiva che la città sta esercitando da tempo”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bari attira imprese e progetti: 150 nuovi posti di lavoro con Nexi Digital. Da Lottomatica investimenti per "hub digitale"

BariToday è in caricamento