menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

'Sos voucher', nasce lo sportello d'aiuto della Cgil: "No allo sfruttamento"

L'help desk sarà attivo nella sede di Japigia ogni mercoledì pomeriggio. Il sindacato: "La città di Bari è quella in cui si fa il maggior uso dei tagliandi di pagamento lavorativo. Occhio agli abusi"

Attivo, da oggi, lo sportello 'sos voucher', realizzato dalla Cgil Bari, con l'obietivo di informare sull'utilizzo della sempre più diffusa tipologia di pagamento delle prestazioni lavorative "e denunciare le condizioni di sfruttamento e lavoro nero". Lo sportello, presentato questa mattina in conferenza stampa, sarà attivo nella sede della Camera del Lavoro di Bari, in via Loiacono, tutti i mercoledì dalle 16 alle 20. La Cgil, inoltre, ha attiato tre sportelli itineranti a Molfetta, Polignano e Alberobello, attivi rispettivamente il 18, il 24 e 28 giugno, dalle 16 alle 20. 

"I voucher - spiega il sindacato - sono i tagliandi da dieci euro l’ora, (7 euro e cinquanta per chi li riceve) introdotti nel 2008 per pagare il lavoro occasionale nei vari settori come agricoltura, commercio, giardinaggio, lavori domestici, servizi, turismo. Molti degli impieghi che oggi vengono pagati con questa formula potrebbero essere lavori a tempo ma regolati. Con il voucher svaniscono i contratti nazionali di lavoro, i contributi previdenziali, le tutele sociali, e si può assumere e licenziare quando si vuole. Il voucher di fatto non garantisce alcun diritto al lavoratore se non quello dell’1,2 euro di contributi versati all’Inps per una futura pensione. L’utilizzo di questa formula di pagamento del lavoro, anomala e paradossale, anziché combattere il lavoro nero, lo crea, aggirando le norme".

"La città di Bari - prosegue la Cgil - è quella in cui si fa maggior uso di voucher: nei primi tre mesi del 2016 sono stati venduti 435 mila voucher, ovvero il 37,4 per cento di tutti i buoni venduti in Puglia. Di qui la necessità di uno sportello fisso e altri itineranti per denunciare i fenomeni di sfruttamento che si nascondono dietro l’uso dei voucher. Lo sportello “sos voucher” nasce con l’intento di far capire ai lavoratori impiegati con questi ticket che anche loro godono di diritti e tutele. E’ l’abuso dei voucher a preoccupare maggiormente nella misura in cui questo è un fenomeno che colpisce in questo periodo i lavoratori impiegati nel turismo, servizi e ristorazione ma che durante l’anno non risparmia nessun settore".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento