rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Economia

Lettera aperta del Cav. Giovanni Pomarico, Presidente Gruppo Megamark

Ancora una volta il clima influisce negativamente sulla raccolta delle olive. Non sarà l’annata che ci si aspettava qualche mese fa; le gelate primaverili, la siccità estiva e le importanti piogge degli scorsi giorni incidono sulla produzione dell’olio extravergine d’oliva italiano.

Se la quantità potrebbe essere inferiore rispetto agli altri anni, la qualità resta garantita per un prodotto eccellente che si distingue in tutto il mondo.

Vogliamo manifestare il nostro supporto agli agricoltori contro

la corsa al ribasso del prezzo delle olive.

Diffidate dei prezzi troppo bassi, guardate con più attenzione le etichette e acquistate extravergini a denominazione di origine Dop e Igp, quelli in cui è esplicitamente indicato che sono stati ottenuti al 100% da olive italiane. L’extravergine d’oliva di alta qualità non è un semplice condimento, ma è il principe delle nostre tavole e per questo nei supermercati A&O, dok e famila sosteniamo da diversi anni l’oro del Mezzogiorno.

Usatene poco, pochissimo, ma che sia il frutto delle olive raccolte nei nostri territori, perché è buono e fa anche bene.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lettera aperta del Cav. Giovanni Pomarico, Presidente Gruppo Megamark

BariToday è in caricamento