Giovedì, 29 Luglio 2021
Economia

Sindacalista investito e ucciso in Piemonte, la Cgil: "Sit-in di protesta davanti a Lidl Molfetta"

La manifestazione si terrà lunedì è stata organizzata in solidarietà ad Adil Belakhdim, il sindacalista dei Cobas investito e ucciso a Biandrate davanti ai cancelli del centro logistico della stessa azienda durante alcune proteste

Immagine di repertorio

La Filcams Cgil di Bari ha proclamato lo stato di agitazione dei lavoratori in forza nel magazzino Lidl di Molfetta in solidarietà ad Adil Belakhdim, il sindacalista dei Cobas investito e ucciso a Biandrate, in PIemonte davanti ai cancelli del centro logistico della stessa azienda durante alcune proteste. Lo riporta l'AdnKronos  

La Segreteria della Filcams Cgil di Bari sostiene che "le condizioni di lavoro dei dipendenti delle aziende della logistica e delle aziende terziarizzate collegate a Lidl Italia sono noti alla società e non è accettabile che Lidl Italia si disinteressi completamente rispetto alle condizioni di lavoro disumane dei suddetti lavoratori".

La segretaria della Cgil di Bari Gigia Bucci sottolinea che "se codesta azienda nelle sue dichiarazioni ufficiali ha preso le distanze dai datori di lavoro di Adil Belakhdim, i lavoratori non prenderanno le distanze né da Adil e i suoi colleghi di lavoro né  da tutti i colleghi che oggi scioperano con il pieno sostegno della Cgil alla tutela dei diritti dei lavoratori e per la difesa del diritto di sciopero sancito dall'articolo 40 della nostra Costituzione". Per questo è stato proclamato lo sciopero dei lavoratori Lidl per l'intera giornata del 21 giugno ed è stato indetto un presidio di protesta nello spazio antistante i cancelli del magazzino Lidl di Molfetta dalle 8,00 alle 11,00. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sindacalista investito e ucciso in Piemonte, la Cgil: "Sit-in di protesta davanti a Lidl Molfetta"

BariToday è in caricamento