Agricoltori messi in ginocchio dal maltempo, la denuncia: "Bari e Bat ancora aspettano i fondi delle gelate 2017 e 2018"

A parlare Felice Ardito della Cia agricoltori italiani Levante: "Gli agricoltori non hanno ricevuto ancora nulla, i Comuni provvedano subito"

"Le amministrazioni comunali provvedano, con celerità, a ristorare gli agricoltori per le gravi ed ingenti perdite di produzione, causate dalle gelate". In una nota, Cia agricoltori italiani Levante sollecita i Comuni delle provincia di Bari e Bat al pagamento dei danni delle gelate 2017 e 2018, che colpirono prevalentemente gli oliveti. 

A fronte di danni per oltre 177 milioni per la sola mancata produzione riferita all'anno 2018 vennero stanziati appena 5,5 milioni di euro, ma ad oggi - denuncia l'associazione - gli agricoltori non hanno ricevuto ancora nulla. "Occorre rifinanziare il Fondo di solidarietà nazionale - dice Felice Ardito, presidente provinciale di CIA Levante -  per ristorare dignitosamente le migliaia di aziende che negli anni 2017 e 2018 si sono viste azzerare la produzione olivicola con conseguenti perdite del valore del patrimonio olivicolo. È necessaria una modifica alla legge sulle calamità e lo snellimento delle lungaggini burocratiche. Dopo ben tre anni e mezzo dalla gelata del 2017 e due anni e mezzo da quella del 2018, gli agricoltori non possono più aspettare".
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stop a palestre, cinema, teatri e piscine, ristoranti chiusi alle 18: il nuovo dpcm in arrivo già in serata?

  • Incidente mortale nella notte a Japigia: 20enne sbalzato dalla moto muore sul colpo

  • Le mani della criminalità organizzata sul settore agroalimentare in Puglia: 48 arresti

  • Da lunedì stop alla didattica in presenza per gli ultimi 3 anni delle superiori, Emiliano: "Rallentiamo i contagi covid"

  • Covid, Emiliano chiude tutte le scuole in Puglia: da venerdì 30 ottobre stop alla didattica in presenza

  • "Servono misure severe ovunque in Italia": anche Emiliano segue la 'via De Luca' e non esclude il lockdown

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento