rotate-mobile
Economia

'Caro bollette', sabato i commercianti scendono in piazza a Bari: "Rischiamo catastrofe economica"

La manifestazione regionale contro l'aumento dei costi energetici si terrà il prossimo primo ottobre dalla 9.30 in Piazza della Libertà. Il raduno è esteso anche alle famiglie alle prese con le bollette sempre più 'salate'

Un 'raduno di popolo' in piazza organizzato a Bari per fermare le speculazioni sull'energia e denunciare il 'caro bollette' che sta piegando il commercio cittadino e le famiglie. Sono questi gli obiettivi della manifestazione che si terrà sabato primo ottobre, dalle 9.30, in Piazza della Libertà, nel capoluogo pugliese. 

"Abbiamo recepito diverse istanze provenienti non solo da Bari, ma anche da Foggia, Brindisi e Lecce - dichiara il commerciante barese Donato Cippone, uno dei promotori dell'iniziativa - oggi, durante una riunione Bari in cui saranno presenti i promotori dell'evento, focalizzeremo anche le proposte inquadrate in uno contesto normativo che vorremmo indirizzare al nuovo Governo, quando si insedierà".

Locandina_Manifestazione_Bari-2L'appuntamento per la protesta in Piazza della Libertà è fissato dunque per il prossimo sabato: dopo il raduno previsto per le 9.30, una delegazione di commercianti e cittadini sarà ricevuta dal prefetto, Antonia Bellomo, alle 11.30. "Alla Dottoressa Bellomo - continua Cippone - consegneremo le nostre idee per contrastare il 'caro bollette'. Centinaia di negozi baresi potrebbero essere costretti a chiudere nei prossimi mesi, si rischia una catastrofe economica. Il problema, inoltre, può sconfinare anche in una questione di pubblica sicurezza: bisogna assolutamente evitare che i commercianti, colpiti duramente dalla crisi e respinti dalle banche, cadano nella rete dell'usura per far fronte ai loro debiti generati dallo spropositato aumento dei costi di gestione".

La manifestazione non riguarderà solo i commercianti, ma porrà l'accento anche sulle difficoltà delle famiglie baresi, anch'esse alle prese con l'aumento delle spese energetiche. "Abbiamo chiesto ai commercianti che non potranno partecipare al raduno di sabato - conclude Cippone - di ritardare l'apertura dei loro esercizi commerciali per mostrare solidarietà nei confronti di tutti i colleghi e dei cittadini".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Caro bollette', sabato i commercianti scendono in piazza a Bari: "Rischiamo catastrofe economica"

BariToday è in caricamento