Il Master che forma i manager del turismo (e gli trova un lavoro)

C’è chi è tornato a casa e chi invece lavora ancora lontano, ma tutti hanno in comune una passione per il turismo e la volontà di far crescere il comparto anche in Puglia

Sono i ‘Masterini’ del Ciset, come vengono comunemente chiamati i diplomati del Master in economia e gestione del Turismo dell’Università Ca’ Foscari di Venezia e Ciset, Centro Internazionale di Studi sull’Economia turistica, che da 26 anni sforna professionisti del settore. Un drappello arriva anche dal tacco d’Italia e tra loro ci sono Alessandro Mucedola, classe 2013/14, che ha lasciato Foggia per frequentare il corso e poi trovare occupazione a Milano come Assistant buyer presso Voyage Privé; Cesare Armiento (classe 2015/16), anche lui di Foggia, Revenue Specialist presso HNH Hotels and Resorts. E ancora Giovanni Perri ed Erica Croce (pugliese lui e abbruzzese lei) compagni di classe nel 1997 che non solo hanno trovato un lavoro grazie al master, ma pure l’amore, convolando a nozze. Insieme hanno fondato nel 2000 Meridies, società di consulenza e servizi per il mondo del turismo. 

Tutte storie di successo perché, anche dopo 26 anni dalla sua nascita, il Master in turismo del Ciset (promosso dal Dipartimento di Management di Ca’ Foscari) è ancora in grado di vantare un placement del 98% a un anno dal diploma. Tutto questo grazie a un costante aggiornamento, una stretta collaborazione con le principali aziende del settore e un percorso formativo che ha saputo tenere il passo coi tempi, anzi, che spesso li ha anticipati.

Lo dicono i quasi 700 professionisti del turismo usciti dal «Master Ciset», un gruppo coeso che ha dato vita a una nutrita community di ex allievi.
Sono le loro voci a raccontare come il master abbia sancito la nascita della propria carriera. Da Expedia al Touring Club, da Hilton alle grandi società di big data del turismo internazionale. Ecco qui le loro storie. Alla community si affianca un network di contatti attivi a livello nazionale e internazionale con le principali aziende ed enti del settore turistico, stimolato dalla sinergia tra le attività di ricerca, consulenza e formazione.
Il riconoscimento degli “addetti ai lavori” è confermato dall’elevato coinvolgimento degli operatori nella docenza (40%) e nelle diverse attività d’aula – simulazioni, live projects, ecc – ma soprattutto dal placement degli allievi: il 98% a un anno dal diploma ha un contratto di lavoro. Dell’87% a tre mesi dal Master.

Il corso ha durata annuale, full-time, da novembre 2018 a ottobre 2019 al termine del quale vengono conferiti il Diploma di Master universitario e 60 crediti formativi.
I sette mesi d’aula sono infatti completati dallo stage della durata minima di tre mesi.  
Durante le ultime edizioni hanno collaborato con il Master, fra gli altri:  AIGO, Adria Congrex, Alpitour, Autorità portuale di Venezia, Belmond Hotels, Best Western, B&B Hotels, Booking.com, Costa Crociere, Expedia Italia, Firenze Convention Bureau, Flixbus, Hilton Hotels and Resorts, Marriott International, Musei Civici di Venezia, Nebe events, Neurowebdesign, NH Hotels, Royal Caribbean, Slow Food, Trydoo.com, Turismo FVG, Turismo in Langa, 2night, Venice Marathon. 
Anche per l’edizione 2018/19 il Master gode di 6 borse di studio INPS a copertura totale per figli di dipendenti della PA.

Le lezioni inizieranno a novembre 2018.

La domanda di ammissione va presentata entro il 24/09/2018

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia resta 'zona arancione', la decisione del ministro Speranza: misure confermate

  • Dagli spostamenti tra regioni ai cenoni (vietati), il nuovo Dpcm e le misure al vaglio per Natale

  • Muore a 53 anni l'avvocata Antonella Buompastore, ex proprietaria del Kursaal Santa Lucia

  • Asfalto viscido per la pioggia, auto si ribalta e finisce fuori strada: muore 19enne

  • Marito e moglie affetti da covid morti a distanza di 4 giorni, Bitonto in lutto

  • Bari, smantellato traffico internazionale di droga: 15 arresti, sequestri di beni per 3,5 milioni

Torna su
BariToday è in caricamento