Economia

Master sulle infrastrutture digitali: opportunità per giovani e ricercatori al Sud

Nuova scadenza per le iscrizioni: 27 gennaio. Borse di studio e costi di iscrizioni finanziati dal Piano di Azione e Coesione

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

C'è ancora qualche giorno di tempo, fino al 27 gennaio, per iscriversi al Master sulle infrastrutture digitali organizzato da GARR e Università degli Studi di Bari.

Si tratta di una grandissima opportunità per giovani e ricercatori per diventare esperti di tecnologie digitali, settore chiave per l'innovazione e lo sviluppo. Il Master non prevede costi di iscrizione perché finanziati con fondi del Piano di Azione e Coesione. Sono inoltre previste 18 borse di studio dal valore di 1.820 euro lordi mensili, per la durata di un anno.

Il Master di II livello, il cui titolo completo è "Metodologie e tecnologie per lo sviluppo di infrastrutture digitali" si svolgerà presso l'Università degli Studi di Bari e si rivolge a laureati, dottori di ricerca e ricercatori. Il corso fa parte del progetto di formazione Progress in Training collegato al progetto di potenziamento GARR-X Progress, finanziato grazie al Piano di Azione e Coesione.

Il bando completo e tutte le informazioni su come presentare la domanda sono disponibili sul sito: www.progressintraining.it/unibari


Approfondimenti:

Gli argomenti del Master
Gli argomenti trattati nei Master vertono sulle tecnologie avanzate per il networking, il calcolo e lo storage distribuito. In particolare per la parte di networking: tecniche di trasmissione ottica, progettazione e gestione della rete per un data center, tecnologia Ethernet e soluzioni di Software Defined Network, sistemi e procedure necessarie per aderire ad un NAP, il protocollo internet di nuova generazione IPv6. Per quanto riguarda invece il calcolo e lo storage distribuito: i paradigmi del calcolo distribuito Grid e Cloud, la virtualizzazione dei sistemi. Verranno inoltre affrontanti argomenti di valenza generale come la sicurezza e la gestione di Autenticazione e Autorizzazione.

Figure professionali
Il Master si propone di formare esperti da avviare alla carriera di ricercatore/tecnologo con una competenza che preveda la conoscenza approfondita di tutti i livelli delle infrastrutture digitali dal networking, al calcolo, lo storage, il middleware fino ai livelli applicativi.

Formazione e gap digitale
Il Master risponde all'esigenza di fornire una elevata specializzazione nello sviluppo e gestione di infrastrutture digitali a laureati, dottori di ricerca o giovani ricercatori, compensando il gap digitale con le altre nazioni europee, all'avanguardia per le tecnologie e le metodologie utilizzate. Il numero di laureati in materie tecnico-scientifiche rappresenta, secondo l'Istat, una buona approssimazione della presenza sul territorio di persone altamente qualificate, potenzialmente disponibili a operare nel campo della ricerca e sviluppo. Nel caso delle regioni meridionali si registra come il numero di laureati in materie tecnico scientifiche fra la popolazione di età compresa fra i 20 ed i 29 anni sia ancora leggermente inferiore (8.2%) rispetto al dato nazionale (12.1%), anche se il valore si presenta in forte crescita in tutte le regioni meridionali.
Il Master può essere pertanto una buona opportunità per elevare il livello qualitativo della formazione specialistica nelle regioni del Sud.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Master sulle infrastrutture digitali: opportunità per giovani e ricercatori al Sud

BariToday è in caricamento